de fr it

Leimiswil

Ex comune BE, distretto Aarwangen, circoscrizione amministrativa Alta Argovia, dal 2011 parte del comune di Madiswil; (816-837: Leimolteswilare). Il territorio com. comprendeva il nucleo di L., diverse frazioni come Eichholz, Juckenberg, Käsershaus, Lindenholz, Linden (in parte) e gruppi di fattorie (alcune isolate). Pop: 413 ab. nel 1764, 746 nel 1850, 585 nel 1900, 549 nel 1950, 444 nel 2000. Sullo Schräpferhubel sono stati rinvenuti frammenti di laterizi romani. Grazie a donazioni della fam. Adalgoz (Peratker tra l'816 e l'837 e Aba nell'886), nel IX sec. l'abbazia di San Gallo entrò in possesso di beni e decime a L., che fece amministrare dalla sua corte (Kelnhof) di Rohrbach. Con quest'ultima, L. passò ai cavalieri von Falkenstein (1414) e alla città di Berna (1504). Anche il convento di Sankt Urban vi detenne proprietà fondiarie (1287). Parte della bassa giurisdizione di Madiswil nella signoria di Grünenberg, nel 1480 L. passò con questa a Berna e al baliaggio di Aarwangen. Dipendente dalla parrocchia di Rohrbach, nel 1798 L. fu assegnato a questa municipalità nel distr. di Langenthal (dal 1803 passò di nuovo al distr. di Aarwangen). Nel XIX sec. l'agricoltura e la piccola industria non furono più sufficienti per sostenere l'aumento demografico; pertanto molti ab. emigrarono. La costruzione della linea ferroviaria Langenthal-Huttwil-Wolhusen nel 1889 migliorò la situazione economica. Oltre all'agricoltura, oggi anche l'artigianato e una fabbrica di ascensori offrono posti di lavoro. L. formò con Kleindietwil un com. scolastico per le scuole elementari (1715-75), mentre quello per le scuole secondarie fu fondato nel 1833.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Der Amtsbezirk Aarwangen und seine Gemeinden, 1991
  • W. Hofstetter, Chronik von Leimiswil, 1996
Link
Controllo di autorità
GND