de fr it

Hindelbank

Comune del canton Berna, circoscrizione amministrativa Emmental, comprende l'omonimo villaggio lungo la strada, Wiler, il carcere femminile e dal 2021 Mötschwil. Prima attestazione: Hundelwanc  (1275). Popolazione: 328 abitanti nel 1764, 651 nel 1850, 1124 nel 1880, 1006 nel 1900, 1162 nel 1950, 1970 nel 1990, 2000 nel 2000, 2054 nel 2010, 2518 nel 2020.

Hindelbank: carta di situazione 2021 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.
Hindelbank: carta di situazione 2021 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.

I reperti isolati rinvenuti nel villaggio risalgono forse al Neolitico, mentre le tracce di insediamento nei Lindachfelder sono probabilmente di epoca romana. L'antica fortezza della prima metà del XV secolo sulle sponde di uno stagno a Wiler, di cui non resta traccia, fu sostituita da una residenza signorile, il cui nucleo risale alla prima metà del XVI secolo. Proprietà di famiglie cittadine, la bassa giurisdizione, di piccole dimensioni, di Hindelbank, che comprendeva la curtis di Wiler e i diritti di patronato, dal 1347 ca. fu oggetto di successioni ereditarie, suddivisioni e vendite; i diritti signorili furono aboliti nel 1798. Con Hettiswil e Kernenried dipese dall'alta giustizia dei von Kyburg fino al 1406, poi da quella di Berna (tribunale di Zollikofen); per le questioni militari faceva capo all'usciere di Hindelbank mentre l'alta giustizia era amministrata dalla città di Berna. Dal 1803 al 2009 il comune fece parte del distretto (fino al 1831 anche Oberamt) di Burgdorf e nel 2010 fu incorporato nella circoscrizione amministrativa dell'Emmental. Una chiesa è menzionata a Hindelbank per la prima volta nel 1275. Negli anni 1514-1518 ne fu costruita una nuova (campanile del 1666-1668), rinnovata nel 1911 a seguito di un incendio; ospita due monumenti funebri realizzati da Johann August Nahl. I diritti di patronato passarono nel 1505 alla famiglia von Scharnachtal, poi di nuovo ai detentori della signoria (1553); furono infine acquisiti dal canton Berna nel 1810. Il comune parrocchiale di Hindelbank comprende Bäriswil e Mötschwil.

Donne al lavoro nella corte d'onore del castello, trasformato in penitenziario femminile. Fotografia realizzata nel 1918 (Biblioteca nazionale svizzera, Berna, Archivio federale dei monumenti storici).
Donne al lavoro nella corte d'onore del castello, trasformato in penitenziario femminile. Fotografia realizzata nel 1918 (Biblioteca nazionale svizzera, Berna, Archivio federale dei monumenti storici). […]

Il villaggio, caratterizzato dalla campicoltura, abbandonò il sistema di avvicendamento delle colture solo alla fine del XIX secolo, ma si dotò presto di mezzi meccanizzati (cooperativa sovraregionale per la trebbiatura a vapore, 1878). Dalla cooperativa casearia e di distillazione delle patate nacque nel 1888 una fabbrica di lieviti. La fabbrica di biscotti (1920), la cava di ghiaia (industria della pietra, 1960) e la lavanderia furono aziende di dimensioni più importanti. All'inizio degli anni 1960 la costruzione dell'autostrada diede origine a un raggruppamento fondiario (ricomposizione parcellare). La posizione favorevole lungo la vecchia strada principale (1755), la linea ferroviaria (stazione del 1857) e l'autostrada Berna-Zurigo (raccordi a Kirchberg e Schönbühl del 1965) comportarono un incremento demografico e un massiccio sviluppo edilizio, soprattutto nel villaggio, senza tuttavia attirare nuove industrie. Il numero di pendolari verso la regione di Berna aumentò di conseguenza. Il comune ebbe presto una scuola (edificio scolastico menzionato nel 1662); la scuola secondaria fu aperta nel 1903. Nella casa parrocchiale prese avvio nel 1839 la scuola magistrale cantonale per maestre di scuola e di lavoro femminile, che nel 1918 fu trasferita a Thun. La riserva naturale di Hurstmoos e Hurstwald è una popolare meta di escursioni. Nel periodo 1721-1725 lo scoltetto Hieronymus von Erlach fece costruire, non lontano dall'antica dimora a Wiler, il castello più sontuoso del canton Berna, che nel XVIII secolo fece di Hindelbank un luogo di fama internazionale, frequentato dall'alta società. Nel 1866 Robert von Erlach vendette le terre della tenuta a privati e il castello al canton Berna, che vi insediò dapprima un ospizio per i poveri e nel 1896 il penitenziario femminile; il castello funge da sede amministrativa e di rappresentanza.

Riferimenti bibliografici

  • Heimatbuch des Amtes Burgdorf und der Kirchgemeinden Utzenstorf und Bätterkinden, 2 voll., 1930-1938.
  • Schraner, Ernst: 100 Jahre Lehrerinnen- und Arbeitslehrerinnen-Bildung im Kanton Bern 1838-1938. Festschrift zur Jahrhundertfeier des Staatlichen Lehrerinnenseminars Hindelbank-Thun, 1938.
  • Schweingruber, Max: Hindelbank. Ein Blick in die Vergangenheit, 1989.
  • Hug, Regula: Bauinventar der Gemeinde Hindelbank, 2004.
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1275: Hundelwanc
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Dubler, Anne-Marie: "Hindelbank", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.06.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/000246/2021-06-10/, consultato il 28.07.2021.