de fr it

Scheuren

Com. BE, distr. Nidau, circoscrizione amministrativa Bienne; (1398 Schüren). Villaggio sulla riva destra del canale Nidau-Büren e sul vecchio corso della Thielle, che forma il confine com. Pop: 60 ab. nel 1764, 168 nel 1850, 282 nel 1900, 289 nel 1950, 421 nel 2000. I conti de Neuchâtel-Nidau, signori fondiari e giurisdizionali di S., cedettero la località al loro convento di Gottstatt, probabilmente nel 1255. S. passò a Berna e al baliaggio di Nidau (fine del XIV sec.), formando con Orpund e Zihlwil la giurisdizione di S., e fu poi incorporato nel distr. di Büren (1798) e nel baliaggio (Oberamt) di Nidau (1803). Sul piano ecclesiastico fece capo alla parrocchia di Büttenberg e, con la Riforma, al nuovo com. parrocchiale di Gottstatt. Il villaggio, dedito alla cerealicoltura e alla pesca, era colpito dalle inondazioni della Thielle, ricca di meandri, sbarrata dall'Aar. Solo la deviazione di quest'ultima nel lago di Bienne e la costruzione del canale Nidau-Büren (1868-75) arrestarono l'impaludamento della pianura, aumentando la superficie coltivabile. La ricomposizione parcellare risale al decennio 1970-80, il ponte che sostituì il vecchio traghetto per Gottstatt (com. Orpund) al 1925. Nonostante il richiamo economico di Bienne, S. ha conservato aziende agricole e proprie imprese artigianali, fra cui una fabbrica di imballaggi e cartoni. Il centro di tennis, sorto nel 1970, fu il secondo aperto in Svizzera.

Riferimenti bibliografici

  • P. Aeschbacher, Stadt und Landvogtei Nidau von den Anfängen bis ins 16. Jahrhundert, 1929
  • T. Hurschler, Bauinventar der Gemeinde Scheuren, 2009
Classificazione
Entità politiche / Comune