de fr it

Rümligen

Ex comune del canton Berna, circoscrizione amministrativa Berna-Mittelland, situato sul fianco del Längenberg nella valle della Gürbe, dal 2021 parte del comune di Riggisberg. Comprende il villaggio omonimo, le frazioni di Hermiswil e Hasli e diverse fattorie sparse. Prima attestazione: Rumelingen (1075). Popolazione: 239 abitanti nel 1764, 480 nel 1850, 386 nel 1900, 361 nel 1950, 332 nel 1960, 448 nel 2000, 445 nel 2010, 435 nel 2020.

Rümligen: carta di situazione 2021 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.
Rümligen: carta di situazione 2021 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.

È stato rinvenuto un deposito di scuri risalente alla prima età del Bronzo. Residenza dei baroni von Rümligen nel basso Medioevo, Rümligen era il centro di una vasta signoria che si estendeva tra la Gürbe e la Sense. I baroni fondarono dei priorati a Rüeggisberg e Röthenbach im Emmental, che dotarono con propri possedimenti. La fortezza, i beni e la bassa giustizia di Rümligen, dal 1388 parte della giurisdizione bernese di Seftigen, trasmessi per via ereditaria all'interno della famiglia von Rümligen, ebbero per un certo periodo due proprietari e in seguito passarono tramite la figlia Alisa al ramo dei Sommerau-Rümligen (1380-1515). Dal XVII secolo Rümligen fu detenuto da famiglie del patriziato cittadino bernese: i von Erlach (1634 ca.), i von Wattenwyl (1680), i Frisching (1709), di nuovo i von Wattenwyl (1838) e gli Tscharner e i loro eredi (dal 1877). Dopo il 1709 Samuel Frisching conferì al castello il suo aspetto attuale; malgrado numerose ristrutturazioni è ancora visibile il nucleo della fortezza medievale (oggi proprietà privata). Sul piano ecclesiastico gli abitanti di Rümligen fanno da sempre capo alla grande parrocchia di Thurnen (Kirchenthurnen). A vocazione agricola, Rümligen è situato a una quota compresa tra 540 e 956 m e si estende in parte nel fondovalle (campicoltura, coltivazione di cavoli) e sulle colline (allevamento ed economia lattiera). Altri posti di lavoro sono offerti da piccole aziende artigianali (tra cui imprese di costruzione), commerciali e dei servizi. Nel 2000 due terzi della popolazione attiva erano pendolari in uscita verso gli agglomerati di Berna e Thun. Nel 2005 il settore primario offriva quasi il 43% dei posti di lavoro nel comune. Le scuole sono gestite da un consorzio intercomunale.

Riferimenti bibliografici

  • Schmid, Bernhard: Mittelland, Emmental und Oberaargau, 1942, p. 14 (Die Burgen und Schlösser der Schweiz, 10b).
  • RümelinChristian: Bauinventar der Gemeinde Rümligen. Amtsbezirk Seftigen: Aufnahme des erhaltenswerten Baubestandes, 1993.
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1075: Rumelingen

Suggerimento di citazione

Dubler, Anne-Marie: "Rümligen", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.06.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/000504/2021-06-10/, consultato il 29.01.2022.