de fr it

Hospental

Immagine votiva del villaggio di Hospental, presentata da S. Carlo Borromeo. Particolare del dipinto situato sulla parete nord del coro della chiesa parrocchiale, realizzato attorno al 1720 da un autore sconosciuto appartenente alla cerchia di Johannes Brandenberg (Inventario del patrimonio artistico, Uri; fotografia Urs Kaiser, Sigigen).
Immagine votiva del villaggio di Hospental, presentata da S. Carlo Borromeo. Particolare del dipinto situato sulla parete nord del coro della chiesa parrocchiale, realizzato attorno al 1720 da un autore sconosciuto appartenente alla cerchia di Johannes Brandenberg (Inventario del patrimonio artistico, Uri; fotografia Urs Kaiser, Sigigen). […]

Comune del canton Uri. Villaggio strada situato nella valle d'Orsera, lungo il bivio stradale per i passi del San Gottardo e della Furka, Hospental comprende anche l'insediamento di Zumdorf. Prime attestazioni: Hospenthal (1285), latino Hospicium (1499), Spithal (1616). Popolazione: 34 fuochi nel 1700, 84 nel 1734, 368 abitanti nel 1799, 424 nel 1850, 290 nel 1900, 282 nel 1950, 206 nel 2000, 177 nel 2010, 182 nel 2020.

Hospental: carta di situazione 2022 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2023 DSS.
Hospental: carta di situazione 2022 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2023 DSS.

Presumibilmente già dal IX secolo, abitanti della Leventina sfruttarono diversi alpeggi (Alpi) sul Gamsboden. Il villaggio si sviluppò intorno a un ospizio, fondato nel IX o X secolo probabilmente dall'abbazia di Disentis e fu colonizzato da popolazioni romanze. Nel XII secolo giunsero Walser germanofoni, che fondarono anche Zumdorf. Fino al termine del XIX secolo Hospental fece parte della comunità della valle d'Orsera e vi si tenevano le assemblee. Eretta nella seconda metà del XIII secolo, la torre appartenne alla famiglia von Hospental fino al 1317. Fondata dai valligiani come filiale della parrocchia di Andermatt, presumibilmente nel XIV secolo, la chiesa dell'Assunzione di Maria venne ricostruita tra il 1706 e il 1710. Nel 1448 fu istituita una cappellania. Nel 1886 la parrocchia di Hospental si separò da Andermatt e fu creato un comune parrocchiale indipendente. La comunità di villaggio designava l'avogadro, il maestro (dal XVII secolo) e anche i cappellani (al più tardi dal XVIII secolo); il primo statuto comunale risale al 1688. La someggiatura, le locande, il commercio di cristalli di rocca, il servizio mercenario e l'estrazione di serpentino (dal XVI secolo) permisero di integrare il reddito dell'agricoltura. Nel XIX secolo, dopo l'apertura di strade carrozzabili sui passi alpini, si svilupparono il traffico delle diligenze e l'industria alberghiera (Meyerhof nel 1859, industria dei trasporti); una sosta e un posto doganale del canton Uri furono in servizio dal 1830 al 1848. L'apertura della Ferrovia del Gottardo (1882) segnò una forte diminuzione dei traffici. Nel 1888 il Dipartimento militare federale costruì nel villaggio alloggi per soldati. La Costituzione cantonale del 1888 sancì l'autonomia del comune di Hospental, tuttavia fino al 1976 la comunità della valle d'Orsera svolse i compiti del comune patriziale. Nel 1917/1918 fu aperta la cava per l'estrazione della pietra ollare e del serpentino. La stazione della Ferrovia del Furka-Oberalp (FO) fu inaugurata nel 1926, la sciovia del Winterhorn nel 1960 (sport invernali). Grazie a una strada di circonvallazione realizzata nel 1983, il traffico fu allontanato dal nucleo del villaggio, pregevole dal punto di vista architettonico.

Riferimenti bibliografici

  • Suter, Ludwig: Die von Hospenthal. Geschicke einer Familie der Innerschweiz, 1942.
  • Associazione dei cercatori di cristalli e collezionisti di minerali (a cura di): Ursern. Das imposante Hochtal zwischen Gotthard, Furka und Oberalp in Wort und Bild. Gewidmet dem Land und Volk von Ursern, 1978.
  • Müller, Iso: Geschichte von Ursern. Von den Anfängen bis zur Helvetik, 1984.
  • Brunner, Thomas: Hospental am Gotthardpass, Kanton Uri, 2003 (Guide storico-artistiche della Svizzera, 739).
Completato dalla redazione
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1285: Hospenthal
1499: Hospicium
1616: Spithal
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Hans Stadler: "Hospental", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.02.2023(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/000699/2023-02-16/, consultato il 22.02.2024.