de fr it

Siviriez

Com. FR., distr. Glâne; (1147: Sivrie). Dal 1978 comprende Villaranon e Le Saulgy e, dal 2004, Prez-vers-Siviriez, Villaraboud e Chavannes-les-Forts. Pop: 384 ab. nel 1811, 484 nel 1850, 738 nel 1900, 1017 nel 1950, 965 nel 2000. Nel 1262 Pietro II di Savoia acquisì da Rodolphe d'Ecublens possedimenti a S., che incorporò nella contea di Romont. Passato a Friburgo (1536), il villaggio fece parte del baliaggio di Romont e poi del distr. omonimo (1798-1848). La parrocchia di S. comprende Chavannes-les-Forts, Prez-vers-S., Le Saulgy e Villaranon. Un parroco è attestato dal XII sec. La chiesa parrocchiale di S. Sulpizio, risalente al 1200, fu ricostruita nel 1804-07 e ampliata nel 1932-33. S. è situato lungo la linea ferroviaria Berna-Friburgo-Losanna; la stazione fu inaugurata nel 1862. Nel com. si trovano l'Ist. Saint-Nicolas per ragazzi disadattati (dal 1889) e la piazza d'armi di Drognens (dal 1972). Il villaggio ha conservato il suo carattere rurale (allevamento e colture foraggere).

Riferimenti bibliografici

  • Dellion, Dict., 11, 123-154
  • NEF, 68, 1935, 31-38
  • J. P. Gottrau, Les paroisses d'Assens et de Siviriez durant le dernier tiers du XIXe siècle, mem. lic. Friburgo, 1992
  • J.-P. Anderegg, «Siviriez», in Une histoire du paysage fribourgeois, 2002, 268-273
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Rolle, Marianne: "Siviriez", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.12.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/000878/2010-12-22/, consultato il 27.11.2021.