de fr it

Vuarmarens

Ex comune FR, distretto Glâne, dal 2012 parte del comune di Ursy; (996: in villa Vualmarengi). Situato su una delle strade tra Romont e Moudon, al confine con il cant. Vaud, il territorio com. comprendeva anche Morlens (dal 1991) e Esmonts (dal 2006). Pop: 17 fuochi nel 1278, 13 nel 1425, 183 ab. nel 1850, 216 nel 1900, 227 nel 1950, 261 nel 1990, 339 (con Morlens) nel 2000. Insediamento galloromano, nell'alto ME fu riutilizzato come cimitero. Nel 996 Rodolfo III di Borgogna e Anselme, preposito di Saint-Maurice, donarono a un nobile terre della chiesa di Morlens situate a V. Nel ME il villaggio formava con Montet (Glâne) la signoria di Villardin. Tra le fam. che vi possedevano diritti figurano inoltre i de Prez, i de Maillardoz e i Techtermann (XIV-XVII sec.). Nel 1344 Richard de Prez cedette la propria parte di decima all'ospedale di Moudon, che nel 1543 la vendette a Friburgo. Parte del baliaggio di Rue (1536-1798), V. fu poi integrato nei distr. di Rue (1798-1848) e della Glâne (1848). I diritti di pascolo e legnatico furono fissati nel 1553, 1563/68, 1575 e 1659. Gli statuti com. risalgono al 1844. La località dipese dalla parrocchia di Ursy-Morlens al più tardi dal 1228. Il villaggio, che a metà del XIX sec. era dotato di una propria scuola, fa parte del circondario scolastico di Ursy-Montet. Villaggio tradizionalmente agricolo, all'inizio del XXI sec. ha conosciuto uno sviluppo residenziale.

Riferimenti bibliografici

  • J. P. Anderegg, La maison paysanne fribourgeoise, 2, 1987, 451
  • N. Morard, «La population d'une châtellenie savoyarde à la fin du Moyen Age», in Pro Fribourg, 1999, n. 122, 47-66