de fr it

Haut-Vully

Ex comune FR, distretto Lac, dal 2016 forma con Bas-Vully il comune di Mont-Vully; (968/985: Vuisliacense; 1453: Vuilliez; fino al 1977: Vully-le-Haut; antico nome ted.: Oberwistenlach). Composto dai villaggi di Môtier, Lugnorre, Joressant, Mur e da una parte della frazione di Guévaux, occupa la metà sudoccidentale del Mont Vully e verso nord si apre sul lago di Neuchâtel e sulla foce della Broye. Pop: 694 ab. nel 1811, 706 nel 1850, 729 nel 1900, 691 nel 1950, 1055 nel 2000. Lungo la riva del lago di Morat vi sono stazioni litorali del Neolitico e dell'età del Bronzo, sopra Môtier fortificazioni della prima guerra mondiale (grotte di La Lamberta). Tra il 1798 e il 1803 Môtier e Mur fecero parte del distr. di Morat, Lugnorre e Joressant di quello di Avenches. Alla parrocchia di Môtier facevano capo i com. di H. e di Bas-Vully. Dopo la Riforma fu aperta una scuola a Môtier (menz. nel 1561); in seguito sorsero due altri edifici a Joressant e a Lugnorre. H. ha beneficiato della correzione delle acque del Giura (1878-82 e 1962) e della ricomposizione parcellare che ne seguì (1962-92). La località ha conservato un carattere essenzialmente viticolo e agricolo (colture orticole). Il settore del turismo è in via di sviluppo. Nel 1983 un progetto di fusione tra i com. di H. e di Bas-Vully fu accettato dal primo ma non dal secondo.

Riferimenti bibliografici

  • La Liberté, 23.6.1972; 2.12.1977 (suppl.)
  • MAS FR, 4, 1989, 285-358
  • J. Keller, «Befestigungen am Mont Vully», in Freiburger Volkskalender, 2002, 97-102
Link
Controllo di autorità
GND