de fr it

Schmitten (FR)

Com. FR, distr. Sense; (1242: Schmitton; 1379: Othmarswile; 1447: Smitten). Situato a nord est di Friburgo, comprende il villaggio di S. e le frazioni di Fillistorf, Lanthen, Ried, Tützenberg, Berg, Burg, Mühletal e Zirkels, le tenute agricole di Bunziwil, Hohe Zelg e Wiler e i gruppi di fattorie di Betlehem e Vetterwil. È com. autonomo dal 1922 quando si separò da Düdingen. Pop: 1461 ab. nel 1930, 1576 nel 1950, 3280 nel 2000. Sono stati rinvenuti reperti del Mesolitico nella zona di Fragnière-Moos, un tumulo della cultura di Hallstatt a Ochsenriedholz e oggetti in bronzo e ferro del periodo di La Tène. Case a fossa dell'XI/XII sec. attestano un insediamento altomedievale. I conti von Thierstein, i cavalieri von Maggenburg e i signori di Zirkels furono proprietari di beni a S. Nel 1442, a seguito dell'acquisto dei diritti feudali dei conti von Thierstein, S. passò alla città di Friburgo, divenendo così parte delle Anciennes Terres ("bandiera" dell'Auge). Sul piano ecclesiastico dipese da Düdingen e possedeva una cappella di S. Croce (menz. dal IX sec. e allora dedicata a S. Otmaro), ricostruita verso il 1412 e nel 1754. Su iniziativa del cappellano Johann Helfer fu istituito un rettorato (1885), che portò alla costituzione di una parrocchia autonoma (1894). Nel periodo 1896-98 fu costruita la nuova chiesa parrocchiale del Ritrovamento della croce (dedicata a S. Giuseppe, restaurata nel 1996). La ridefinizione politica dei distr. del 1798 divise l'antica parrocchia di Düdingen. S. fu capoluogo distr. e sede del tribunale distr. (fino al 1803) e sede della giudicatura di pace circondariale (1831-2008). Grazie alla favorevole posizione viaria, con stazione ferroviaria sulla linea Berna-Friburgo (1860 ca.) e ufficio postale (1870), il com. conobbe uno sviluppo economico. Nel 2005 il settore primario offriva il 9% dei posti di lavoro nel com., il secondario il 47% e il terziario il 44%.

Riferimenti bibliografici

  • M. Boschung, «Die Entstehung der Gemeinde Schmitten», in Beiträge zur Heimatkunde, 42, 1972, 62-80
  • R. Mülhauser, Schmitten, 1997
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune