de fr it

Herbetswil

Com. SO, distr. Thal. Villaggio compatto situato nel Dünnerntal, comprendente le frazioni di Vorder Hammer e Hinter Hammer; (1400: Hebrechtzwilre). Pop: 203 ab. nel 1739, 353 nel 1798, 475 nel 1850, 437 nel 1900, 658 nel 1950, 568 nel 2000.

H. passò a Soletta unitamente alle signorie di Alt-Falkenstein (1420) e Neu-Falkenstein (1402) e fino al 1798 fece parte del baliaggio di Falkenstein e della giurisdizione di Matzendorf. Attestata dal 1548/49, la cappella di S. Giovanni fu presente fino al 1896. Nel 1843 avvenne la separazione dal com. parrocchiale di Matzendorf e nel 1891 fu eretta l'odierna chiesa parrocchiale. Sul fondovalle si praticava la campicoltura basata sull'avvicendamento delle colture. Viste le limitate superfici coltivabili nei dintorni del villaggio, non sono presenti fattorie isolate; per contro sulla prima e seconda catena del Giura esistevano alpeggi sfruttati tutto l'anno, tra cui quello del Vorderer Brandberg, il più grande del cant. Nella prima metà del XIX sec. vi fu una forte crescita demografica, interrotta dall'ondata migratoria della seconda metà del sec. All'inizio del XX sec. la pop. riprese ad aumentare soprattutto grazie all'insediamento dell'industria orologiera. Contrariamente alla maggior parte delle aziende della regione, la più grande impresa del settore, la ditta Candino (fondata nel 1947), non solo superò la crisi degli anni 1970-80, ma riuscì perfino a espandersi. Nel 2002 l'impresa è stata acquistata dal gruppo Festina-Lotus e ha assunto la denominazione di Festina-Candino Watch Ltd.; nel 2003 occupava 85 collaboratori.

Riferimenti bibliografici

  • R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003, 361 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune