de fr it

Deitingen

Com. SO, distr. Wasseramt. Situato nella piana del fiume Oesch, in prossimità dell'Aar e della A1, D. ebbe origine da un antico insediamento alemanno. Un tempo comprendeva anche le frazioni di Burg (1518), Wilihof (1323) e il sito abbandonato di Marchstetten; (1244: Teytingen; 1252: Tuetingen). Pop: 349 ab. nel 1753, 362 nel 1798, 551 nel 1850, 832 nel 1900, 1395 nel 1950, 2011 nel 2000.

Nel ME sorgeva nei pressi dell'odierno Burghof una fortificazione in terra; eventuali legami con i signori von D., comparsi verso la metà del XIII sec., non sono però attestati. Attivi al servizio dei conti von Kyburg, i von D. esercitarono diritti signorili a Oltigen, Burgdorf, Thun e Büren an der Aare. Con ogni probabilità furono insediati a Wangen an der Aare, dal momento che a D. detenevano, quale feudo dei von Kyburg, solo metà dei diritti di banno e giurisdizione. L'altra metà spettò fin dall'epoca dei von Zähringen al convento di Wangen, che nel 1501 la ipotecò a Berna, che a sua volta la cedette nel 1516 a Soletta. Altri diritti fondiari appartenevano alla corte (Dinghof) di D. del convento di Sankt Blasien (Foresta Nera). Nel 1428 la bassa giustizia passò a Soletta, che vi insediò il primo balivo del Wasseramt. I diritti di patronato su D. furono ceduti nel 1390 dai baroni di Grünenberg al convento di Sankt Urban; dopo la soppressione di quest'ultimo nel 1848 passarono a Soletta. L'antica parrocchia dedicata alla Vergine (menz. nel 1300) incorporò Wangenried fino alla Riforma e Subingen fino al 1867. Nel 1892 venne fondata la parrocchia e nel 1896 il com. patriziale.

Una vasta parte del territorio di D. è costituita da terreno prativo. Nel ME, disastrosi mutamenti del corso dell'Aar trasformarono a più riprese il paesaggio rivierasco. Fino al XIX sec. l'irrigazione dei prati portò a ripetute liti. Il collegamento di D. alla rete ferroviaria risale al 1876, anno in cui entrò in servizio la linea del Gäu. Nel 1886 venne inaugurato lo stabilimento di lavori forzati dello Schachen e nel 1894 l'ist. di S. Orsola, luogo di riposo per le infermiere di Soletta e ospizio per bambini. Nel 1871 Robert Vigier von Steinbrugg fondò nei pressi del Wilihof la prima fabbrica di cemento Portland (dal 1890 la produzione fu per gran parte dislocata a La Reuchenette). Verso il 1890 prese avvio l'insediamento di aziende industriali legate soprattutto al rifornimento dell'industria orologiera operativa a sud della catena giurassiana (fino al 1988). Nel 1918 si installarono a D. imprese specializzate nella produzione di apparecchiature elettriche e nel 1963 una fabbrica di mulini, che venne acquistata nel 1971 dalla BBC di Baden per la fabbricazione di turbocompressori. Nel 1967 fu inaugurato il tratto dell'A1 (con aree di servizio).

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Über Geschichte und Landschaft der Gemeinde Deitingen im solothurnischen Wasseramt, 1994
  • R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003, 245-248
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune