de fr it

Trasadingen

Com. SH, distr. Unterklettgau; (878: Trasmundige). È il com. più occidentale del cant., con un posto di dogana verso Erzingen (Baden-Württemberg). Pop: 308 ab. nel 1798, 429 nel 1836, 624 nel 1850, 480 nel 1900, 531 nel 1950, 530 nel 2000. T. fu in origine proprietà fondiaria dei conventi di Rheinau, Allerheiligen e Paradies e nel tardo ME di fam. sciaffusane e dell'ospedale di S. Spirito di Sciaffusa. Nel 1378 quest'ultimo acquistò dai von Radegg la bassa giustizia, che con la Riforma passò alla città di Sciaffusa (1529). Nel 1656 la città rilevò dai conti von Sulz anche l'alta giustizia e incorporò T. nel baliaggio (Obervogtei) di Neunkirch. Sul piano ecclesiastico T. fece capo a Erzingen (fino al 1515) e poi a Wilchingen, prima di formare un com. parrocchiale autonomo (1928). Al posto della cappella di S. Giacomo, nel 1839-40 fu edificata la chiesa parrocchiale rif. (ristrutturata nel 1934). Il villaggio, caratterizzato da campicoltura e viticoltura, alla fine del XIX sec. fu interessato da una forte emigrazione oltreoceano. Con l'inaugurazione della linea Basilea-Costanza della Ferrovia del Baden (1863), T. fu collegato alla rete ferroviaria. Accanto ad agricoltura e viticoltura, verso la fine del XX sec. acquisirono una crescente importanza l'artigianato e la piccola industria.

Riferimenti bibliografici

  • Heimatkunde des Kantons Schaffhausen, 1947, 33 sg.
  • MAS SH, 3, 1960, 285-287
  • Schaffhauser Magazin, 1985, n. 3, 47-71
Classificazione
Entità politiche / Comune