de fr it

Hemberg

Ex comune del canton San Gallo, regione Toggenburgo, situato nella regione prealpina dell'alto Necker, aggregato dal 2023 con Oberhelfenschwil al comune di Neckertal. Hemberg comprendeva il villaggio omonimo, in cima a una collina (945 m) a ovest del Necker, e le frazioni di Bächli, Mistelegg, Bomen, Harzenmoos, Brand, Lemberg, Starkenbach, Wis e Unterhemberg. Prime attestazioni: Hemmenberch (878), Hemberc (1225)Popolazione: 1882 abitanti nel 1827, 1813 nel 1850, 1348 nel 1900, 1003 nel 1950, 944 nel 2000, 906 nel 2010, 893 nel 2020. 

Hemberg: carta di situazione 2022 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2023 DSS.
Hemberg: carta di situazione 2022 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2023 DSS.

Alcuni documenti attestano che l'abbazia di San Gallo possedeva proprietà a Hemberg già dall'878. Nel 1383 la curtis e i diritti di patronato passarono al convento di Sankt Johann, mentre il baliaggio nel 1418 fu ceduto dai baroni von Hewen ai conti von Toggenburg. Unito a Brunnadern nella giurisdizione di Gegenharzbuch, dal 1468 Hemberg e il resto del Toggenburgo furono soggetti alla signoria territoriale del principato abbaziale di San Gallo. Nel 1565 Hemberg e Sankt Peterzell ottennero uno statuto territoriale e formarono il baliaggio di Sankt Peterzell all'interno del baliaggio superiore (Oberamt) del Toggenburgo. Il diritto di collazione della chiesa parrocchiale, costruita nel 1214 e devastata da incendi (nel 1460 e nel 1623), fu detenuto dal convento di Sankt Johann fino al 1555. Introdotta da Johannes Dörig nel 1522, la Riforma si arrestò nel 1526. Al posto della chiesa utilizzata in comune dalle due confessioni, furono edificate una nuova chiesa riformata (1779) e una cattolica (1782). Hemberg divenne un comune del distretto di Obertoggenburg nel 1803, e poi del distretto di Neutoggenburg nel 1831. L'azienda per la tessitura di mussola, fondata nel XVIII secolo e ampliata all'inizio del XIX secolo, e la ricamatura a domicilio (lavoro a domicilio) favorirono un aumento della popolazione e dell'attività edilizia: tra il 1751 e il 1791 furono costruite 80 case. Nella seconda metà del XIX secolo la crisi nei settori della filatura e della tessitura (industria tessile), compensata solo in parte dallo sviluppo dell'industria del ricamo e dal turismo (XX secolo), furono all'origine del calo demografico e di difficoltà economiche. Stazione climatica montana dalla fine del XIX secolo, Hemberg dispone di due sciovie e di piste da sci di fondo. Il villaggio è posto sotto la sorveglianza del servizio di protezione degli insediamenti. Un servizio autopostale assicura il collegamento con Wattwil e Sankt Peterzell. L'economia locale si basa sull'allevamento, sull'industria del legno e sugli alberghi

Riferimenti bibliografici

  • Stückelberger, Hans Martin: Hemberg 878-1978. Eine geschichtliche Darstellung, 1978.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
878: Hemmenberch
1225: Hemberc

Suggerimento di citazione

Hans Büchler: "Hemberg", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.08.2023(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/001382/2023-08-30/, consultato il 22.06.2024.