de fr it

Waltensburg/Vuorz

Ex comune del canton Grigioni, nella regione Surselva, dal 2018 con Andiast parte del comune di Breil/Brigels. Villaggio strada, è situato su un terrazzo collinare sul versante settentrionale della valle del Reno anteriore. Prima attestazione: Vorce (765, secondo una copia successiva). Il nome tedesco (Waltramsburg nel 1209) designava in origine la fortezza di Jörgenberg. Gli abitanti continuarono a utilizzare il toponimo romancio Vorce («biforcazione fluviale»), mentre l'antica denominazione della fortezza venne ripresa, nella forma Waltensburg, quale nome ufficiale per il comune (fino al 1943); la fortezza deve invece il suo nome più recente Jörgenberg (romancio Munt Son Gieri) alla propria chiesa altomedievale, dedicata a S. Giorgio. Popolazione: 443 abitanti nel 1850, 362 nel 1900, 406 nel 1950, 322 nel 1980, 383 nel 2000, 364 nel 2010, 325 nel 2017.

Waltensburg/Vuorz: carta di situazione 2017 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2019 DSS.
Waltensburg/Vuorz: carta di situazione 2017 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2019 DSS.

Sullo Jörgenberg sono stati rinvenuti tracce di un insediamento dell'età del Bronzo e del Ferro (Reti) e frammenti di reperti di epoca romana. Nel Medioevo appartenevano a Waltensburg/Vuorz anche alcune frazioni situate a Ladral (1530 m) e Jörgenberg. Sul territorio dell'ex comune si trovano, oltre al complesso di Jörgenberg, le rovine di altre tre fortezze medievali: Grünenfels (romancio Chischlatsch), sede dei signori von Grünenfels nel XIII secolo, Kropfenstein e Vogelberg (romancio Cafoghel). Nel 1734 il comune giurisdizionale di Waltensburg, che includeva anche Rueun, Siat, Pigniu, Andiast e Schlans, riscattò gli ultimi diritti della signoria di Jörgenberg. Il comune di Waltensburg/Vuorz fece parte del circolo di Ruis nel distretto del Glenner (1851-2000), poi nel distretto della Surselva (2001-2015). La parrocchia di Waltensburg comprese anche Andiast fino al 1526, quando Waltensburg, unico caso nell'alta Surselva, aderì alla Riforma. La chiesa parrocchiale di S. Leodegario, attestata nel 1241 e situata nel villaggio, è nota per gli affreschi gotici, datati tra il 1330 e il 1450 circa, tra cui quelli più antichi, del cosiddetto Maestro di Waltensburg. Nel 1682 una processione dei cattolici di Andiast, diretti a Rueun attraverso Waltensburg, provocò la cosiddetta guerra delle bandiere. Comune a maggioranza romancia ed essenzialmente agricolo, Waltensburg/Vuorz godette di una buona situazione finanziaria grazie ai canoni sull'acqua e sulle foreste, che resero superflua la riscossione delle imposte comunali fino al 1963. La ricomposizione parcellare (dal 1961) determinò la concentrazione delle aziende agricole (meccanizzazione e incremento dei capi di bestiame) e uno spopolamento. All'inizio del XXI secolo molti abitanti di Waltensburg/Vuorz erano pendolari in uscita, soprattutto verso Ilanz e Domat/Ems e in parte verso Coira. Per ovviare al calo delle aziende rurali e artigianali ci si è orientati verso un turismo dolce: accanto a case di vacanza, appartamenti in proprietà e alberghi è stato costruito l'albergo ecologico Ucliva, inaugurato nel 1983, pioniere del turismo sostenibile.

Riferimenti bibliografici

  • E. Poeschel, Die Täler am Vorderrhein, I. Teil: Das Gebiet von Tamins bis Somvix, 1942, 321-341 (Die Kunstdenkmäler des Kantons Graubünden, vol. 4)
  • J. Menolfi, Die Gemeinden Graubündens, 1985
  • A. Seeli, Waltensburg/Vuorz, 2004
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
765: Vorce (copia)
1209: Waltramsburg
Variante/i
Waltensburg (fino al 1943)
Endonimi/Esonimi
Vuorz (romancio)
Waltensburg (tedesco)

Suggerimento di citazione

Bundi, Martin: "Waltensburg/Vuorz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.01.2020(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/001470/2020-01-07/, consultato il 22.02.2021.