de fr it

Lohn (GR)

Com. GR, circ. Schams, distr. Hinterrhein; (metà del XII sec.: Laune, Lune; 1219: de Laone; rom. Lon). Villaggio agglomerato situato a 1582 m di quota sullo Schamserberg. Pop: 126 ab. nel 1780, 97 nel 1850, 75 nel 1900, 62 nel 1950, 50 nel 2000 (di cui 24 germanofoni e 26 rom.). L'esistenza di un'antica strada alta per aggirare la gola della Viamala oggi appare improbabile. L'area di L. fu dissodata e coltivata (allevamento e cerealicoltura) già all'inizio del XIII sec. Una comunità di contadini liberi con propria giurisdizione di bassa giustizia è attestata sullo Schamserberg nel 1204. Signori territoriali furono, in successione, il vescovo di Coira, le fam. von Vaz e von Werdenberg e, dal 1456, di nuovo la diocesi. Nel 1458 l'intera vallata riscattò i diritti signorili. Sono stati rinvenuti resti di una cappella del XII sec. Il processo di separazione dalla parrocchia di S. Martino a Zillis iniziò nel 1460 con la fondazione della cappellania di S. Maria e si concluse nel 1538 con l'istituzione della comunità parrocchiale della parte alta della montagna. Verso la metà del XVI sec. L. aderì alla Riforma. Fino al 1851 il villaggio fu una vicinia del com. giurisdizionale di Schams; con Mathon e Wergenstein formava una piccola giurisdizione civile. La strada carrozzabile fu realizzata negli anni 1904-06. Nel 2000 il settore primario offriva oltre nove decimi dei posti di lavoro a L.

Riferimenti bibliografici

  • MAS GR, 5, 1943, 208-211
  • Gem. GR
Link
Altri link
e-LIR
Classificazione
Entità politiche / Comune