de fr it

Remetschwil

Com. AG, distr. Baden; (1184-90: Reimirswilare). Situato sul versante sudoccidentale dell'Heitersberg, comprende l'abitato di R. (nucleo principale) e le frazioni di Busslingen (nella pianura della Reuss) e di Sennhof (sull'Heitersberg). Pop: 221 ab. nel 1780, 290 nel 1803, 575 nel 1860, 482 nel 1900, 490 nel 1950, 1759 nel 2000. Presso Busslingen sono stati rinvenuti resti di mura romane del I sec. d.C. R. fu colonizzato dagli Alemanni. Faceva parte della parrocchia di Rohrdorf, che nel 1097 venne donata da Heinrich von Sellenbüren ai conventi di Muri e Murbach. Nel 1413 R. passò, attraverso gli Asburgo, all'ospedale di Baden. Fino al 1798 appartenne al baliaggio di Rohrdorf. Il convento delle domenicane di Oetenbach (soppresso nel 1535) disponeva di vasti possedimenti a R. Sul piano ecclesiastico il com. dipende dalla parrocchia di Oberrohrdorf. Tra il 1528 e il 1531 R. aderì alla Riforma. Fece parte - insieme a Staretschwil, Busslingen, Niederrohrdorf e Oberrohrdorf - del com. di Rohrdorf fino al 1854, quando divenne com. autonomo. Nel 1912, dopo lunghe discussioni, Busslingen (con le sue importanti industrie) fu integrato a R. Grazie alla sua posizione tranquilla e soleggiata, nel com. si stabilirono numerose fam. di operai impiegati nelle industrie di Baden, ciò che provocò dagli anni 1970-80 un'intensa attività edilizia; Sennhof ha invece conservato un carattere rurale. Nel 2000 oltre i quattro quinti della pop. attiva erano pendolari in uscita; nel 2005 il settore secondario offriva il 43% dei posti di lavoro nel com., il primario il 13%.

Riferimenti bibliografici

  • Die Aargauer Gemeinden, 1990, 68 sg.
Classificazione
Entità politiche / Comune