de fr it

Bottenwil

Com. AG, distr. Zofingen; (1189: Botanwile). Villaggio strada dell'alto Uerkental, discosto da centri e direttrici di traffico. Pop: 556 ab. nel 1798, 960 nel 1850, 762 nel 1900, 706 nel 1950, 660 nel 1980, 799 nel 2000. A sud ovest di B., nel com. di Zofingen, sorgono i ruderi della fortezza di Bottenstein (sede di ministeriali fondata presumibilmente nel XIII sec., in rovina già a metà del XV). Nel 1496 l'ospedale di Zofingen vendette a Berna i diritti di bassa giustizia, che nei decenni precedenti erano appartenuti - come la fortezza menz. - a cittadini di Zofingen. In seguito B. fu annessa alla giurisdizione di Kölliken (baliaggio di Lenzburg); sul piano religioso faceva capo a Schöftland. Dal XIX sec. molti ab. trovarono lavoro nell'industria fuori com., spec. a Zofingen: nel 1990 i pendolari erano il 70%. Sempre nel 1990 la struttura professionale locale presentava ancora una quota assai elevata di pop. attiva nel primario (19%, contro il 46% del secondario). Solo dagli anni '80 il villaggio è collegato alla rete dei trasporti pubblici (autobus Zofingen-Schöftland) e ha preso avvio una modesta attività edilizia.

Riferimenti bibliografici

  • Die Aargauer Gemeinden, 1990, 408 sg.
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Steigmeier, Andreas: "Bottenwil", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.01.2003(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/001812/2003-01-10/, consultato il 03.08.2021.