de fr it

Wislikofencomune

Com. AG, distr. Zurzach; (1107: Wiscilinchoven). Situato lungo il corso inferiore del Tägerbach, dal 1899 comprende anche Mellstorf. Pop: 291 ab. nel 1850, 240 nel 1900, 286 nel 1950, 344 nel 2000. Nel 1113 i signori von Waldhausen donarono W. all'abbazia di Sankt Blasien (Foresta Nera), che vi fondò una prepositura da dove amministrò le sue vaste proprietà nella regione. Il villaggio si separò così dalla parrocchia di Schneisingen. La chiesa di W. ottenne il diritto di battesimo e sepoltura (1137) e, nel corso del XIV sec., i pieni diritti parrocchiali; vi facevano capo anche Böbikon (1243-1883), Mellstorf (1832) e Rümikon (1857). W. appartenne alla signoria di Küssaburg (Baden, D) e, dal 1415, alla contea di Baden. All'inizio del XXI sec. W. conservava un suo carattere agricolo (nel 2005 il settore primario offriva il 37% dei posti di lavoro nel com.), le aziende artigianali erano poche. La ricomposizione parcellare fu attuata tra il 1959 e il 1979. Dal 1968 è in funzione un servizio di autopostali tra Kaiserstuhl e Niederweningen con fermata a W. Un consorzio comprendente i com. di Baldingen, Böbikon, Kaiserstuhl, Mellikon, Rümikon, Rekingen e W. gestisce dal 2000 l'amministrazione locale.

Riferimenti bibliografici

  • T. Wildi, Wislikofen, 2008
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune