de fr it

NiederwilTG

Ex Ortsgemeinde TG, distr. Frauenfeld, dal 1998 parte del com. di Gachnang; (1337: Niderenwille). Situato a ovest di Frauenfeld, il villaggio, in quanto parte dell'ex Munizipalgemeinde di Gachnang, formava la Ortsgemeinde di N. (dal 1812 comprendente le frazioni di Bethelhausen e Strass). Pop: 234 ab. nel 1831, 241 nel 1850, 224 nel 1900, 216 nel 1950, 347 nel 1990.

Preistoria

Nel 1862 fu rinvenuto un insediamento preistorico nell'Egelsee, antica torbiera situata a nord di N., in seguito a un'intensa attività di estrazione della torba. Il sito acquisì notorietà intern. grazie a Jakob Messikommer che, fino al 1884, compì numerosi scavi. Solo nel 1962-63 furono però eseguite ricerche scientifiche approfondite da parte di un gruppo di archeologi olandesi dell'Univ. di Groninga (sotto la direzione di Harm Tjalling Waterbolk). Abitato unicamente durante la cultura di Pfyn, l'insediamento di N. è stato datato, grazie ad analisi dendrocronologiche, tra il 3660 ca. e poco dopo il 3585 a.C. Al momento del suo massimo sviluppo, il villaggio, di pianta ovale, si estendeva su una superficie di ca. 2000 m2; nella sua ultima fase di occupazione era sicuramente cinto da una palizzata difensiva di legno. Colpisce in particolare la disposizione delle case, frontalmente contigue, in sei file separate da viuzze. Sulla base dell'esame dei resti rinvenuti, Waterbolk ha ipotizzato che nel sito sorgessero ca. 35 edifici (11 m di lunghezza e 5 m di larghezza), in generale formati da due locali. I pavimenti erano di regola costituiti da tondoni o da assi disposti trasversalmente su un'intelaiatura di traversine. È possibile individuare fino a 15 ristrutturazioni, ciò che corrisponde a una durata media dei pavimenti inferiore a cinque anni. Esistono per contro poche indicazioni sulla natura delle pareti. Queste ultime erano probabilmente formate da tavoloni orizzontali fissati a pali esterni, conficcati a distanza di un metro l'uno dall'altro. Tra i reperti ritrovati spiccano manufatti lignei ottimamente conservati, ai quali si deve buona parte delle attuali conoscenze sull'industria del legno durante il Neolitico.

Dal Medioevo a oggi

Nel XIII sec. N., Bethelhausen e Strass appartenevano ai von Strass, ministeriali dei von Kyburg e poi degli Asburgo, che probabilmente possedevano a Strass una torre costruita con grandi blocchi di pietra (menz. nel XII e nel XIII sec.). In seguito si stabilirono a Frauenfeld, dove edificarono lo Strasshof. Dal 1390 ca. al 1798 Frauenfeld detenne l'alta e la bassa giustizia. Sul piano ecclesiastico, dipese sempre dalla parrocchia di Gachnang, di cui condivise le sorti. A N. si praticava l'estrazione della torba e, nel XIX sec., della ghiaia. Durante gli anni 1850-80 fu attivo un allevamento di sanguisughe. Nel 1900 venne fondato un caseificio. All'inizio del XXI sec. il villaggio, a vocazione essenzialmente agricola (praticoltura e frutticoltura), ospitava uno stabilimento di riciclaggio (Ricoter AG), una fabbrica di vernici e coloranti e un'azienda per l'installazione di allarmi. La costruzione di nuove case unifam. ha comportato un decentramento dell'insediamento.

Riferimenti bibliografici

Preistoria
  • H. T. Waterbolk, W. van Zeist (a cura di), Niederwil, eine Siedlung der Pfyner Kultur, 4 voll., 1978-1991
  • A. Hasenfratz, D. C. M. Raemaekers (a cura di), Niederwil, eine Siedlung der Pfyner Kultur, vol. 5, 2006
Dal Medioevo a oggi
  • Hinweisinventar Thurgau: Gachnang, III, ms., 2003 (presso StATG)
  • T. Bitterli-Waldvogel, Schweizer Burgenführer, 1995, n. 579
Link
Controllo di autorità
GND