de fr it

Corzoneso

Ex comune TI, distretto Blenio, dal 2004 forma con Castro, Dongio, Largario, Leontica, Lottigna, Marolta, Ponto Valentino e Prugiasco il comune di Acquarossa; (1210: Cursonexe). Posto a 723 m, il comune comprendeva le frazioni di Corzoneso villaggio, Casserio e Cumiasca, situati su terrazzi, e i nuclei della zona detta di Corzoneso Piano (498 m), sulla sponda destra del fiume Brenno. Pop: 250 ab. nel 1682, 434 nel 1836, 369 nel 1850; 275 nel 1900, 322 nel 1950, 506 nel 2000. Un ospizio degli umiliati è attestato nel 1270; sul territorio del com. dovevano inoltre esserci anticamente tre fortilizi. La chiesa parrocchiale dei SS. Nazaro e Celso, nota già nel 1211, fu ampliata nel 1671; quella di S. Remigio è menz. nel 1249. Come negli altri com. della valle, l'emigrazione (spec. verso l'Italia e l'Inghilterra) fu intensa e causò, a partire dalla metà del XIX sec., un forte calo della pop. L'incremento demografico registrato negli ultimi decenni è invece dovuto alla costruzione di nuove case d'abitazione a C. Piano, dove si trovano pure l'ospedale distr. e una casa per anziani; questi ist. sono attualmente i maggiori datori di lavoro della valle. Nel 2000 le attività agropastorali, un tempo predominanti, occupavano solo cinque persone (64 nel 1960); la metà ca. della pop. attiva era costituita da pendolari in uscita.

Riferimenti bibliografici

  • MDT, serie 3
  • F. Veglio, E. Medici, Piccola storia di Corzoneso in Val di Blenio, 1948
  • AA. VV., Blenio 71, 1972
  • HS, IX/1, 224-233
  • M. Vicari, Valle di Blenio, 2, 1995
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Fiorini, Sonia: "Corzoneso", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.05.2017. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002051/2017-05-18/, consultato il 25.10.2020.