de fr it

Sonogno

Com. TI, distr. Locarno; (1200: sornono; 1417: Senognio). Ultimo villaggio della valle Verzasca (918 m), a 30 km da Locarno. Pop: ca. 40 fuochi nel 1596, ca. 70 nel 1734, 334 ab. nel 1850, 293 nel 1900, 151 nel 1950, 86 nel 2000. Nel ME S. fu una squadra della vicinanza di Verzasca e condivise le sorti della valle; dal 1395 al 1843 formò un solo com. con Frasco. Sul piano ecclesiastico dipese dalla parrocchia di Vogorno fino al 1518; in seguito costituì una parrocchia con Frasco, da cui si separò nel 1734. La chiesa parrocchiale di S. Maria Lauretana, documentata nel 1519, fu ricostruita nel 1854 (decorata con dipinti di Cherubino Patà). Gli ab., dediti soprattutto alla pastorizia, praticarono fin dal XIV sec. la transumanza, svernando sul piano di Magadino. L'emigrazione (dal 1850 spec. oltreoceano) e successivamente l'esodo verso i centri urbani hanno provocato una costante diminuzione della pop. dalla metà del XIX sec. Dagli anni 1970-80 nel com. ha assunto una crescente importanza il tradizionale artigianato della lana (Casa della lana, 1978). A S. ha sede il Museo di Val Verzasca (dal 1974). Nel 2005 il settore primario offriva ancora il 47% dei posti di lavoro nel com.

Riferimenti bibliografici

  • Il Comune, 1974, 357-371
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune