de fr it

Astano

Comune del canton Ticino, distretto Lugano, situato nel medio Malcantone. Prima attestazione: Astanum (1272). Popolazione: 269 abitanti nel 1599, 356 nel 1801, 395 nel 1850, 384 nel 1900, 258 nel 1950, 209 nel 1980, 290 nel 2000, 291 nel 2010, 294 nel 2020.

Astano: carta di situazione 2022 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2022 DSS.
Astano: carta di situazione 2022 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2022 DSS.

Il vecchio nucleo presenta numerosi edifici di notevole pregio architettonico, come la Ca' da Roma. Nel ME i monaci di S. Pietro in Ciel d'Oro di Pavia possedevano beni ad A., mentre si ha notizia di un monastero dell'ordine degli umiliati nel XIII sec.; i beni del convento, abbandonato a metà del Quattrocento, vennero intestati alle monache di S. Caterina di Lugano. A. divenne parrocchia autonoma nel 1612; la parrocchiale, dedicata a S. Pietro, fu costruita nel 1654 sul sedime di un'antica cappella. L'emigrazione di maestranze edili mise in luce personaggi notevoli: conosciuti sono i membri delle fam. De Marchi e Donati, ma soprattutto l'architetto Domenico Trezzini. La tradizionale attività agricola comprendeva anche lo sfruttamento dell'alpe di Monte, sulle pendici del monte Rogoria. Dall'inizio del XIX sec. al secondo dopoguerra vennero sfruttati i giacimenti auriferi del monte Sceree. A. è una stazione climatica con buone capacità di ricezione turistica. Forte pendolarismo giornaliero verso il fondovalle.

Riferimenti bibliografici

  • A. de Portugal de Faria, Note per la storia della famiglia de Marchi e del comune di Astano, 1899
  • V. Chiesa, Lineamenti storici del Malcantone, 1961
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Bernardino Croci Maspoli: "Astano", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.02.2023. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002135/2023-02-17/, consultato il 21.06.2024.