de fr it

Gentilino

Ex comune del canton Ticino, distretto Lugano, aggregatosi nel 2004 con Agra e Montagnola per formare il comune di Collina d'Oro. Posto sul fianco settentrionale della Collina d'Oro, Gentilino comprendeva anche la frazione di Viglio. Prima attestazione: Gentarino (1210). Popolazione: 470 abitanti nel 1591 (con Montagnola), 333 nel 1850, 427 nel 1900, 558 nel 1950, 1328 nel 2000, 1396 nel 2003.

Gentilino: carta di situazione 2003 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2022 DSS.
Gentilino: carta di situazione 2003 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2022 DSS.

Nell'alto ME G. faceva parte della corte regia di Agnuzzo, donata nell'818 dall'imperatore Ludovico il Pio al clero di Como e quindi divenuta proprietà del monastero di S. Abbondio nel corso dell'XI sec. La riunione dei beni del monastero comasco determinò probabilmente la creazione del Concilium Sancti Abundii (1335) comprendente, oltre a G. e Viglio, Montagnola e le rispettive frazioni. Il riscatto dei diritti del monastero, che il com. di G. promosse agli inizi del XVIII sec., scatenò un lungo conflitto che coinvolse anche i cant. sviz. Si ritiene che l'origine della chiesa di S. Abbondio, centro del Concilium omonimo sul quale si è innestata la viceparrocchia, sia da far risalire all'XI sec., anche se la prima attestazione scritta è del 1140; l'aspetto attuale dell'edificio è determinato da un ampliamento seicentesco. Nei sec. passati la tradizionale attività agricola era affiancata da una forte emigrazione di maestranze edili. Confinante con Lugano, G. è caratterizzato dalla presenza di un'estesa edilizia residenziale.

Riferimenti bibliografici

  • M. Agliati, A. M. Redaelli, Storia e storie della Collina d'Oro, 2 voll., 1977-1978
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Bernardino Croci Maspoli: "Gentilino", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 14.03.2023. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002170/2023-03-14/, consultato il 15.04.2024.