de fr it

Vico Morcote

Com. TI, distr. Lugano; (1416: Vico Morcote). Situato tra il lago di Lugano e il monte Arbostora, comprende anche le frazioni di Olivella e Colombaio in riva al lago. Pop: 120 ab. nel 1591, 131 nel 1801, 179 nel 1850, 166 nel 1900, 188 nel 1950, 250 nel 2000. Abitato fin dall'epoca romana, V. condivise a lungo le sorti di Morcote sul piano ecclesiastico (fino al 1582/83) e politico (fino al 1588). La chiesa parrocchiale dei SS. Fedele e Simone (1591-1625) incorpora resti di un edificio di culto dell'XI sec. (restauri nel 1966-74). Accanto alla viticoltura, praticata dal ME, anche l'allevamento del baco da seta ebbe una certa rilevanza. Un palazzo ottenuto dalla trasformazione (1875) di un edificio anteriore al XVI sec., forse un antico convento, ospita la sede europea del South California Institute of Architecture. Nel 1971 Peter Smithers, cittadino britannico, allestì un parco botanico nella propria villa a V. Grazie alla posizione panoramica, all'inizio del XXI sec. V. era un com. a carattere prevalentemente residenziale e turistico, con numerose abitazioni secondarie. Nel 2000 oltre due terzi della pop. attiva erano pendolari in uscita; nel 2005 il terziario offriva a V. il 99% dei posti di lavoro.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio dei nomi di luogo. Vico Morcote, 2002
  • ISOS TI, 2.2, 2006, 449-456
Classificazione
Entità politiche / Comune