de fr it

Yvorne

Com. VD, distr. Aigle; (1025-30: Evurna). Comprende il villaggio omonimo e le frazioni di Versvey, Vers-Morey e Vers-Monthey. Pop: 29 fuochi a Y. e 8 a Vers-Monthey nel 1313, 464 ab. nel 1764, 542 nel 1798, 744 nel 1850, 872 nel 1900, 772 nel 1950, 962 nel 2000. Sono state rinvenute una necropoli dell'età del Bronzo, una strada romana nella pianura del Rodano, due pietre miliari (risalenti al 47 d.C. e all'epoca costantiniana) e delle tombe dell'alto ME. Dal XII sec. l'abbazia di Saint-Maurice possedette beni e diritti a Y., in relazione con Ollon, fondato dall'abate Rodolphe (1153-68). Appartenente allo Chablais savoiardo, nel 1475 Y. fu annesso da Berna al baliaggio (gouvernement) di Aigle. Nel 1798 il villaggio entrò a far parte del distr. di Aigle. Nel 1584 uno smottamento distrusse gran parte delle case, poi ricostruite più a est nel 1607-08. Un vigneto fu impiantato sui resti della frana, da cui deriva il nome dialettale L'Ovaille. La Maison Blanche, realizzata nel 1573 e ricostruita nel 1609 da Antoine von Erlach, costituì la residenza estiva dei balivi (gouverneurs) di Aigle; in seguito passò alla fam. Sinner. Sul piano ecclesiastico, Y. dipese da Aigle fino al 1828, fu autonomo dal 1833 al 1845 e dal 1862 forma con Corbeyrier un com. parrocchiale che fino al 1936 comprendeva anche Roche. La chiesa risale al 1838. Una nuova strada collegò Y. a Aigle nel 1909. L'autostrada A9 (area di servizio dello Chablais) aprì nel 1981. All'inizio del XXI sec. il com. conservava il suo carattere viticolo; nella pianura erano diffuse la cerealicoltura e l'orticoltura.

Riferimenti bibliografici

  • E. Mottaz, «La destruction de Corbeyrier et d'Yvorne en 1584», in RHV, 1929, 249-253
  • F. Mottas, «Milliaires et vestiges des voies romaines du canton de Vaud», in ArS, 3, 1980, 154-168
  • 150 ans de vie paroissiale, [1988]
  • O. Meier, Ecroulement rocheux de Luan et lave torrentielle d'Yvorne (VD): 1584, mem. lic. Ginevra, 2004
Classificazione
Entità politiche / Comune