de fr it

Bratsch

Ex comune VS, distretto Leuk, dal 2009 forma con Gampel il comune di Gampel-Bratsch; (1228 e 1242: Praes; 1309: Prahcs; 1322: Praes; 1357: Prayes; 1408: Prages; 1532: Bratsch). Situato sulla riva destra del Rodano, il territorio com. comprendeva il villaggio compatto di B., posto su un terrazzo di un pendio ripido, la frazione di Änggersch, che sovrasta B., e le località di Getwing e Niedergampel in pianura. Pop: 166 ab. nel 1798, 128 nel 1850, 199 nel 1900, 458 nel 1950, 503 nel 1970, 464 nel 2000. Un insediamento alemanno diede avvio al processo di germanizzazione, che si concluse nel XV sec. La comunità, menz. per la prima volta nel XIV sec., apparteneva al visdominato di Leuk, che nel 1613 passò all'omonima decania. Sul piano spirituale, B. dipese da Leuk fino alla fondazione della parrocchia di Erschmatt-B. (1721); la cappella mariana è del XVII sec.; a Erschmatt, dopo il 1666, un cimitero accolse le vittime della peste. Änggersch, che un tempo all'interno del com. godeva di parità giur. (statuto com. del 1672, lista dei cittadini nel 1826), divenne frazione nel XIX sec. Nel 1873 il com. si ingrandì con l'annessione parziale di Niedergampel, allora insediamento temporaneo e oggi zona residenziale. Dopo l'apertura degli stabilimenti della Lonza a Gampel (1897), le fam. dei braccianti passarono ben presto da un'economia mista tradizionale a diversi livelli - coltivazione dei campi (secondo un sistema biennale di avvicendamento delle colture), allevamento di bestiame (alpeggio unico con pascolo comune sull'alpe Niwen), viticoltura (a valle) - a forme di coltivazione più estensive. Nel 1990 il 94% della pop. attiva lavorava fuori com.

Riferimenti bibliografici

  • P. Jossen, Erschmatt, Bratsch und Niedergampel im Zenden Leuk, 1970
  • K. Anderegg, Siedlungsgebiet und Siedlungsbild von Bratsch, ms., 1976
  • HS, I/5, 550