de fr it

Ferden

Comune del canton Vallese, nel distretto di Raron occidentale. Il più basso comune del Lötschental (1370 m), comprende l'omonimo villaggio e gli alpeggi di Faldum, Resti e Kummen. Documenti tardomedievali attestano oltre una dozzina di insediamenti sparsi e fattorie; il villaggio compatto di Ferden si è sviluppato in epoca più recente. Prima attestazione: Verdan (1380). Popolazione: 178 abitanti nel 1850, 249 nel 1900, 349 nel 1950, 286 nel 2000, 261 nel 2010.

Oltre a importanti vestigia dell'età del Bronzo (archi sul Lötschenpass), sono stati rinvenuti reperti di ceramica dell'età del Ferro sulla collina di Kastel, di fronte al villaggio. La storia del comune è strettamente legata a quella del Lötschental. A Ferden vi è una concentrazione piuttosto rara di costruzioni risalenti al tardo Medioevo: tre edifici utilitari (stadel e stalle-fienili), datati grazie alle analisi dendrocronologiche al 1299-1303, e una dozzina di abitazioni del XV/XVI secolo. Sulla piazza del villaggio sorgono la vecchia cappella di S. Barbara del 1685 e case di rappresentanza in legno del XVII e XVIII secolo. Nel 1956 Ferden si separò dalla parrocchia di valle (priorato) di Kippel; in seguito fu costruita una nuova chiesa. La proverbiale ricchezza degli abitanti di Ferden si fondava sui boschi, su un'agricoltura redditizia (alpeggi) e sulla posizione geografica alle pendici meridionali del Lötschenpass, fino al XVIII secolo valico di importanza sovraregionale. Durante la costruzione del traforo del Lötschberg (1906-1913), asse ferroviario internazionale, la frazione di Goppenstein (con miniere di piombo sfruttate a partire dal XV secolo) divenne per breve tempo la località più popolosa del cantone dopo Sion. La carrozzabile della valle risale al 1920. L'agricoltura regredì dapprima nel periodo interbellico di fronte alle possibilità di guadagno offerte dal turismo e dall'industria domestica (tessitura), poi dagli anni 1950 conformemente alla svolta socioeconomica generale: nel 2003 le aziende agricole gestite come fonti uniche di reddito erano solo due. Gli occupati nel secondario e nel terziario (in molti casi contadini a tempo parziale) lavorano per lo più fuori comune. Il lunedì dell'Angelo a Ferden si svolge la cosiddetta colletta pasquale (Osterspende), che consiste nella distribuzione di ricotta, pane e vino.

Riferimenti bibliografici

  • H. Blötzer et al., Ferden im Lötschental, 1990
  • W. Bellwald, Forges, foulons et fours à pain: des bâtiments et une société en transformation, 2011 (Les maisons rurales du Valais, 3.2)
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1380: Verdan
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Bellwald, Werner: "Ferden", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.01.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002760/2005-01-11/, consultato il 25.09.2020.