de fr it

Veyras

Ex comune del canton Vallese, distretto Sierre, situato sulla riva destra del Rodano, unitosi nel 2021 a Miège e Venthône per formare il comune di Noble-Contrée. Posto su un promontorio a nord est di Sierre, comprende il villaggio di Veyras con il quartiere di Muzot, sorto dove si trovava un villaggio abbandonato nel Medioevo. Prima attestazione: Veras (1612). Popolazione: 65 abitanti nel 1850, 113 nel 1900, 347 nel 1950, 1422 nel 2000, 1699 nel 2010, 1837 nel 2020.

Veyras: carta di situazione 2020 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.
Veyras: carta di situazione 2020 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.

Tracce di un edificio quadrangolare di epoca romana sono state rinvenute nel centro di Veyras. Nel Medioevo il villaggio fece parte del territorio della signoria vescovile di Sierre. Dal XV secolo alla fine dell'ancien régime, la comunità di Veyras appartenne alla Contrée di Sierre, di cui costituiva il terziere di mezzo con Venthône e Miège. In località Le Prélaz de Veyras ogni due anni veniva eletto il gran castellano della decania di Sierre. Sul piano ecclesiastico Veyras fece capo alla parrocchia di Saint-Maurice-de-Laques (Mollens), poi a quella di Miège (1882), da cui si separò nel 1946. La nuova chiesa, consacrata nel 1949, sostituì la cappella di S. Francesco d'Assisi (1676). La cappella di S. Agnese a Muzot, nel suo stato attuale, risale al 1781. Rainer Maria Rilke risiedette nella fortezza di Muzot (il cosiddetto castello, edificato nel XIII secolo). La casa in cui visse Charles-Clos Olsommer venne trasformata in museo nel 1991. All'inizio del XXI secolo, la località, che aveva conservato il suo carattere agricolo (78 ettari di vigna), si era trasformata in un comune residenziale.

Riferimenti bibliografici

  • Conne, Olivier: La contrée de Sierre, 1302-1914, 1991.
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1612: Veras

Suggerimento di citazione

Catherine Raemy-Berthod: "Veyras", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.08.2021(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002796/2021-08-09/, consultato il 08.08.2022.