de fr it

Corcelles-Cormondrèche

Ex comune del canton Neuchâtel, regione Littoral, unitosi nel 2021 con Peseux e Valangin al comune di Neuchâtel. Comprendeva i due villaggi strada di Corcelles, sul fianco della collina, e di Cormondrèche, situato su un pianoro, oltre alla radura di Serroue con abitazioni isolate. Prime attestazioni: Curcellis (1092), Curmundreschi (1220 ca.). Popolazione: 562 abitanti nel 1750, 823 nel 1850, 1460 nel 1900, 2243 nel 1950, 3336 nel 1990, 3914 nel 2000, 4624 nel 2010, 4754 nel 2020.

Corcelle-Cormondrèche: carta di situazione 2020 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.
Corcelle-Cormondrèche: carta di situazione 2020 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2021 DSS.

Alcuni tumuli (necropoli) della cultura di Hallstatt e una tomba del VII secolo d.C. sono stati rinvenuti nel territorio dell'ex comune, in cui nel 1092, quando fu fondato il priorato di Corcelles, sorgeva una chiesa dedicata a Nostra Signora. Oltre ai due villaggi di Corcelles e Cormondrèche, il comune parrocchiale comprese Coffrane, Les Geneveys-sur-Coffrane e Montmollin, che si separarono solo nel 1838. Nel 1357 e nel 1359 Corcelles-Cormondrèche ricevette dal conte di Neuchâtel una concessione forestale: i boschi rappresentarono una delle più importanti risorse della comunità nel corso dell'ancien régime. Durante la Riforma, nel 1530, la contessa di Neuchâtel e il signore di Colombier si suddivisero per metà i beni secolarizzati del priorato: ne conseguì una divisione degli abitanti in due gruppi distinti in base all'autorità cui facevano capo. Corcelles-Cormondrèche fece parte della giurisdizione (mairie) di La Côte fino al 1848, poi del distretto di Boudry fino al 2017. I boschi, la chiesa, il culto, l'assistenza pubblica, la polizia e la polizia del fuoco erano amministrati in comune, mentre due corporazioni distinte, a Corcelles e a Cormondrèche, gestirono dall'inizio del XVII secolo fino alla metà del XIX secolo le scuole, le fontane e la guardia notturna. Furono costruite una stazione ferroviaria (Corcelles-Peseux) nel 1859-1860 e una linea tranviaria nel 1902 (filobus dal 1976). L'agricoltura e la viticoltura cedettero il posto all'industria e Corcelles-Cormondrèche divenne un comune suburbano, sede di numerose piccole imprese, come pure dell'azienda elettrica neocastellana (Ensa, dal 2005 Groupe E).

Riferimenti bibliografici

Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1092: Curcellis
ca. 1220: Cormundreschi

Suggerimento di citazione

Germain Hausmann: "Corcelles-Cormondrèche", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.10.2021(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002829/2021-10-28/, consultato il 01.12.2022.