de fr it

Montsevelier

Ex comune JU, distretto Delémont, dal 2013 forma con Vermes e Vicques il comune di Val Terbi; (1136: Muzivilir; antico nome ted.: Mutzwil). Villaggio della val Terbi situato in fondo a un vallone discosto. Pop: 325 ab. nel 1818, 414 nel 1850, 463 nel 1870, 384 nel 1900, 455 nel 1950, 556 nel 1980, 503 nel 2000, 499 nel 2010, 509 nel 2012.

Montsevelier: carta di situazione 2012 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2020 DSS.
Montsevelier: carta di situazione 2012 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2020 DSS.

Sono state rinvenute vestigia di un laboratorio burgundo di ceramica (VII sec.) nella località di La Chèvre. Tra il XIII e il XV sec. esisteva una fam. nobile de M. Quale giurisdizione (mairie) della signoria di Delémont nel principato vescovile di Basilea, inglobata nella prepositura di Moutier-Grandval a cui si estendeva la neutralità sviz., M. si sottrasse all'occupazione franc. del 1792-97 - da cui il mito della "Repubblica indipendente di M." - prima di essere integrata, con il resto del principato vescovile, nei Dip. del Mont-Terrible e dell'Haut-Rhin (1797-1813) e poi nel cant. Berna (baliaggio, in seguito distr. di Delémont, 1815-1978). Nel 1853 M. adottò lo statuto di commune mixte. Parrocchia autonoma (il primo parroco è menz. nel 1321) fino al 1771 e poi di nuovo dal 1935, fece capo a Mervelier dal 1874 al 1935. La chiesa di S. Giorgio fu ricostruita in stile eclettico nel 1900-01. Villaggio rurale, M. ha conosciuto un relativo sviluppo industriale dal decennio 1960-70 (macchine utensili, rifinitura, lucidatura e tornitura). Nel 2000 il settore secondario offriva quasi la metà dei posti di lavoro.

Riferimenti bibliografici

  • L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et les villages du Jura bernois, 5, 1881, 311-347 (rist. 1979)
  • B. Prongué, Bicentenaire de l'Indépendance de la République de Montsevelier, 1992

Suggerimento di citazione

Kohler, François: "Montsevelier", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 02.07.2020(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002944/2020-07-02/, consultato il 26.09.2021.