de fr it

Courtedoux

Com. JU, distr. Porrentruy; (814: Curtis Udulphi). Il villaggio domina la pianura del Creugenat. Pop: 314 ab. nel 1770, 341 nel 1818, 499 nel 1850, 759 nel 1900, 591 nel 1950, 739 nel 2000, 721 nel 2010.

Courtedoux: carta di situazione 2020 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2020 DSS.
Courtedoux: carta di situazione 2020 (Geodati: Ufficio federale di statistica, Swisstopo, OpenStreetMap) © 2020 DSS.

Nel IX sec. C. figurava tra i possedimenti dell'abbazia di Saint-Ursanne. I signori di Asuel vi possedevano una tenuta, ceduta nel 1241 al vescovo di Basilea. Fino al 1779 la parrocchia fece capo alla diocesi di Besançon, poi alla diocesi di Basilea. La chiesa di S. Martino, costruita nel 1389, è stata riedificata nel 1835. Durante l'ancien régime C. era il capoluogo dell'omonima grande giurisdizione (mairie) dell'Ajoie. Dopo l'annessione ai Dip. franc. del Mont-Terrible e dell'Haut-Rhin (1793-1813), C. passò al cant. Berna (1815-1978). Nel 1836 venne adottato lo statuto di commune mixte. Nel XIX sec. l'agricoltura era l'attività principale; nel XX sec. restavano alcune piccole industrie. Nel 1946 fu inaugurato l'aerodromo di Porrentruy-C., e nel 1974 fu attuata una ricomposizione parcellare. C. è diventato una zona residenziale di Porrentruy.

Riferimenti bibliografici

  • L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et les villages du Jura bernois, 1, 1863, 323-341 (rist. 1979)
Link
Controllo di autorità
GND
Classificazione
Entità politiche / Comune

Suggerimento di citazione

Prongué, Dominique: "Courtedoux", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 14.05.2020(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/002988/2020-05-14/, consultato il 21.10.2020.