de fr it

Kaspar deCarl von Hohenbalken

Ritratto del vescovo di Coira. Litografia realizzata da Jacob Balzer, 1852 (Biblioteca cantonale dei Grigioni, Coira).
Ritratto del vescovo di Coira. Litografia realizzata da Jacob Balzer, 1852 (Biblioteca cantonale dei Grigioni, Coira).

27.3.1781 Tarasp, 19.4.1859 Coira, catt. Figlio di Johann e di Ursula Thöni. Discendente dell'antica fam. di ministeriali del principe vescovo di Coira. Frequentò la scuola abbaziale di Monte Maria (val Venosta); studiò filosofia a Innsbruck e teol. a Bressanone. Ordinato nel 1804, divenne ripetitore al seminario e vicario parrocchiale a Merano, ma nel 1807 fu espulso dal Tirolo, assieme al vescovo di Coira Karl Rudolf Buol von Schauenstein, per ordine del governo bavarese. Dal 1808 fu professore al seminario di Coira di morale e diritto canonico, di cui era considerato un'autorità. In seguito divenne canonico residente (1826), reggente (1830) e prevosto del duomo (1841), coadiutore del vescovo Johann Georg Bossi (1843) e vescovo titolare di Ippona (Tunisia). Vescovo di Coira dal 1844, ebbe aspri dissidi con il governo grigionese sul carattere confessionale della scuola cant., con conseguente trasferimento del seminario minore al collegio Maria Hilf di Svitto. Nel 1852 firmò il trattato con Coira che annesse alla città la residenza vescovile, nel 1857 l'intesa con il cant. Glarona sull'inserimento provvisorio del territorio cant. nella diocesi di Coira.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/1, 502 sg.
  • Gatz, Bischöfe 1803, 92 sg.
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Kaspar de Carl
Dati biografici ∗︎ 27.3.1781 ✝︎ 19.4.1859