de fr it

FriedrichSchenker

28.2.1810 Boningen, 13.4.1873 Soletta, catt., di Boningen. Figlio di Wilhelm e di Anna Maria Scherer. 1) Ursula Heri; 2) Anna Maria Wittmer-Fischer. Studiò diritto a Friburgo in Brisgovia, Berna e Losanna. Avvocato a Soletta (1831), a Dornach fu prefetto (1836-40) e pres. del tribunale distr. (1841-49) di Dorneck-Thierstein, a Balsthal cancelliere distr. (1849-51) e pres. del tribunale distr. (1851-53) di Thal-Gäu e a Soletta pres. del tribunale distr. di Soletta-Lebern (1853-56) e del tribunale penale cant. Fu deputato al Gran Consiglio solettese (1831-69) e al Consiglio degli Stati (1853-1856), Consigliere di Stato (1856-69; Dip. delle finanze, temporaneamente Dip. di giustizia) e Landamano (1868). Nel periodo dei disordini costituzionali (1855-56) fu l'unico Vecchio liberale a entrare nel governo radicale-liberale: passò allo schieramento radicale-liberale dopo il fallimento dei suoi sforzi volti riunificare le due fazioni. Quale Consigliere di Stato fu copromotore della Banca di Soletta (ente semistatale, 1857) e della Cassa ipotecaria di Soletta (pure semistatale, fondata nel 1869), che diresse fino al 1873.

Riferimenti bibliografici

  • SolGesch., 4/I, 297
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF