de fr it

OttoStich

Il 7.12.1983 l'ex Consigliere nazionale di Soletta dichiara, davanti all'Assemblea federale, di accettare la sua elezione in Consiglio federale © KEYSTONE.
Il 7.12.1983 l'ex Consigliere nazionale di Soletta dichiara, davanti all'Assemblea federale, di accettare la sua elezione in Consiglio federale © KEYSTONE.

10.1.1927 Basilea, 13.9.2012 Dornach, catt., di Kleinlützel e Dornach, dal 1987 cittadino onorario del com. patriziale di Dornach. Figlio di Friedrich Otto, meccanico e municipale, e di Frieda Rosa Gunzinger. (1957) Gertrud Stampfli, figlia di Oskar, cancelliere di tribunale. Studiò economia e scienze finanziarie a Basilea, conseguendo il dottorato in scienze politiche (1955). Insegnante di materie commerciali (dal 1953) e capo del personale di Coop Svizzera (1970-83), fu sindaco di Dornach (1957-65) e deputato socialista al Consiglio nazionale (1963-83). Grazie ai voti dei gruppi parlamentari borghesi, nel 1983 fu eletto in Consiglio fed. al posto di Lilian Uchtenhagen, candidata ufficiale del PS, che sarebbe stata la prima donna ad accedere al governo; in carica dal 1984 al 1995, fu pres. della Conf. nel 1988 e 1994. L'elezione di S. stimolò una discussione di fondo in seno al PS, che fu risolta al congresso straordinario del 12.2.1984 con una decisione in favore della permanenza del partito in governo.

Figura popolare soprattutto nella Svizzera ted., nonostante le circostanze della sua elezione S. ottenne gradualmente un ampio sostegno nel proprio partito. Alla guida del Dip. fed. delle finanze si impegnò per un sistema sociale di finanziamento dello Stato e si batté con successo per un'aliquota più elevata in occasione dell'introduzione dell'IVA. Convinse gli elettori ad esprimersi in favore dell'adesione al FMI e alla Banca mondiale. Lottò invece invano per il ridimensionamento della Nuova trasversale ferroviaria alpina. Nel 1995 le critiche alla sua gestione culminarono nella nomina di una commissione parlamentare d'inchiesta relativa alle irregolarità verificatesi presso la cassa pensioni della Conf. Anche dopo le dimissioni S. continuò a esprimersi in maniera arguta su temi di carattere politico.

Riferimenti bibliografici

  • Ich blieb einfach einfach, 2011 (20122)
  • M. Beglinger, O. Stich, 1996
  • Altermatt, Consiglieri federali, 601-605
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.1.1927 ✝︎ 13.9.2012