de fr it

LeoWeber

23.7.1841 Soletta, 15.1.1935 Berna, catt., poi catt.-cristiano, di Riedholz, Soletta e Berna. Figlio di Franz Josef, oste, e di Magdalena von Büren. (1870) Anna Ludovica Antonia, figlia di Maximilian Perty. Studiò diritto a Ginevra, Zurigo e Heidelberg (1861-65), conseguendo il dottorato a Zurigo (1865) e la patente solettese di avvocato e notaio (1866). Fu titolare di uno studio legale a Soletta (1867-82), capo della divisione legislazione e giustizia del Dip. fed. di giustizia e polizia (DFGP, 1882-97) e giudice del Tribunale fed. alla Corte di diritto pubblico (1897-1901). Radicale, fece parte del Gran Consiglio solettese (1872-82) e del Consiglio nazionale (1875-82). Ufficiale dello Stato maggiore giudiziario (1872-1909; gran giudice, dal 1890 membro del tribunale di cassazione, dal 1897 colonnello), fu poi uditore in capo (1909-12). Tra il 1871 e il 1874 si impegnò per l'elaborazione di una costituzione della Chiesa catt.-cristiana nel quadro di una diocesi nazionale. Nel 1879 stese un progetto di Codice di procedura penale per il governo solettese. In Consiglio nazionale si occupò di questioni di diritto penale e si oppose in particolare alla reintroduzione della pena di morte. Come funzionario del DFGP contribuì in maniera determinante tra l'altro all'elaborazione della legge fed. sull'esecuzione e sul fallimento, di cui redasse il primo commento, e si occupò dei rapporti di diritto civile di dimoranti e domiciliati. Dopo le dimissioni da giudice fed. fu perito legale e arbitro in controversie di diritto pubblico e civile, autore di numerose pubblicazioni, giudice della Corte permanente di arbitrato dell'Aia (1901-18), pres. della Soc. sviz. dei giuristi (1902-04) e membro di commissioni di esperti. Nel 1889 l'Univ. di Zurigo gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • Das Bundesgesetz über Schuldbetreibung und Konkurs für den praktischen Gebrauch erläutert, 1890-1892
  • Aus dem Leben eines alten Solothurners, 1925
  • Fondo presso ZBSO
  • Der Bund, 1911, n. 342; 1935, n. 25
  • NZZ, 1911, n. 204
  • Oltner Tagblatt, 17.1.1935
  • SolGesch., 4/I
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF