de fr it

Langdorf

Ex Ortsgemeinde TG, com. Frauenfeld, distr. Frauenfeld; (854: Erichinga; 1291: Langen Erchingen). Situato lungo la strada per Costanza, dal 1803 al 1919 fu una Ortsgemeinde della Munizipalgemeinde di Frauenfeld; dal 1919 è un quartiere del com. di Frauenfeld. Pop: 442 ab. nel 1831, 533 nel 1850, 1142 nel 1900, 1234 nel 1910. Sono state rinvenute necropoli celtiche e altomedievali e una villa romana. L. era una curtis regia. Nell'889 re Arnolfo confermò al monastero di Reichenau il possesso di Erchingen in forma di allodio. Dal XIII sec. il baliaggio di Reichenau, che dal 1536 al 1798 appartenne al vescovo di Costanza, comprese Horgenbach, L., Oberkirch e Bannhalden; la bassa giustizia era esercitata dall'amministratore del baliaggio. L. riscattò il feudo nel 1498 e la manomorta nel 1795. L'alta giustizia fu esercitata fino al 1417 dal tribunale territoriale (con sede tra l'altro nella loggia del mercato di Kurzdorf), poi dalla città di Costanza (1417-99) e dal balivo della Turgovia (1499-1798). Erchingen e Frauenfeld costituirono la parrocchia di S. Lorenzo a Oberkirch, dipendente da Reichenau. Dopo la Riforma (1529), la chiesa fu utilizzata in comune dalle due confessioni (dal 1534). Oltre alla pastorizia, alla viticoltura e alla campicoltura, dal 1900 si praticò anche l'orticoltura. A L. furono attive una fornace (1867), una fabbrica di carta vetrata (1894), una fabbrica di conserve (1897), una fabbrica di sidro e una vetreria.

Riferimenti bibliografici

  • E. Leisi, Geschichte der Stadt Frauenfeld, 1946
  • B. Gnädinger, G. Spuhler, Frauenfeld, 1996
  • AA. VV., Langdorf im Wandel, 2003