de fr it

Epagnier

Parte del comune di La Tène (NE), distretto Neuchâtel; (1163: Espagnie). Pop: 55 ab. nel 1750, 48 nel 1848, 65 nel 1880. E. e Marin formarono il com. di Marin-Epagnier dal 1888 al 2008. Alla foce del fiume Thielle, sul territorio di E., si trova La Tène, da cui prese il nome la seconda età del Ferro. Nel 1163 il cavaliere Pierre d'E. donò il suo allodio all'abbazia di Hauterive (FR). Nel 1625 Jean Hory promosse il progetto, poi fallito, di Henripolis, città mercantile e portuale che sarebbe dovuta sorgere tra Wavre e La Tène. E. fece parte della castellania di Thielle. Sul piano religioso dipese dalla parrocchia di Cornaux fino al 1887 e da quella di Saint-Blaise fino al 1978; da allora appartiene alla parrocchia di Marin-E. Si costituì in com. nel 1873 e comprese la località di Maison-Rouge (oggi Rothus) fino al 1894, anno in cui quest'ultima fu ceduta a Berna a seguito della riorganizzazione della frontiera lungo la Thielle. L'agricoltura, unita all'attività di un piccolo vigneto scomparso nel 1956, dominò l'economia di E. fino al 1948.

Riferimenti bibliografici

  • MAS NE, 2, 85 sg.
  • J. Guibert, L'affaire Jean Hory, 1972
  • AA. VV., Marin-Epagnier, 1888-1988, 1988