de fr it

Latsch

Ex comune del canton Grigioni, nella regione Albula, dal 1912 parte del comune di Bergün/Bravuogn, che dal 2018 forma con Filisur il comune di Bergün Filisur. Il villaggio agglomerato di Latsch è situato a 1588 m su un terrazzo, sulla sponda destra dell'Albula. Prima attestazione: de Lacis (1154). Popolazione: 113 abitanti nel 1579, 112 nel 1808, 141 nel 1850, 129 nel 1900, 112 nel 1910.

Nei secoli centrali del Medioevo l'alta valle dell'Albula venne popolata da coloni di lingua romancia. Nel 1154 è documentata a Latsch una curtis vescovile, nel 1523 la cappella di S. Nicola. Sul piano ecclesiastico dopo aver aderito alla Riforma (1590) Latsch si separò dalla chiesa madre di Bergün (1620) e in seguito anche da Stuls (1689). Fino al 1851 ebbe un proprio tribunale e fino al 1912 fu un comune autonomo. I suoi abitanti erano dediti all'allevamento e alla campicoltura e fino al XIX secolo vi si estrasse minerale di ferro. Il collegamento stradale con Bergün risale al 1891.

Riferimenti bibliografici

  • G.G. Cloetta, Bergün-Bravuogn, 1937 (19783)
  • E. Poeschel, Herrschaft, Prätigau, Davos, Schanfigg, Churwalden, Albulatal, 1937, pp. 389-390 (Die Kunstdenkmäler des Kantons Graubünden, vol. 2)
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Prima/e menzione/i
1154: de Lacis