de fr it

Madretsch

Manifesto per la marca di biciclette Cosmos, fondata nel 1894. Litografia, 1914 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
Manifesto per la marca di biciclette Cosmos, fondata nel 1894. Litografia, 1914 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).

Ex com. BE, dal 1920 parte del com. di Bienne; (1304: Mardrez; antico nome franc.: Mardrez). Situato a sud ovest della città sulle rive della Suze, l'antico villaggio è oggi un quartiere di Bienne. Pop: 100 ab. nel 1764, 397 nel 1856, 873 nel 1870, 1968 nel 1880, 2327 nel 1888, 3729 nel 1900, 3918 nel 1910. Nel ME apparteneva alla contea di Nidau e con essa passò nel 1388 a Berna. Nel XIV sec. vi detennero proprietà i conventi di Gottstatt, Bellelay e Sankt Alban; quest'ultimo cedette i suoi beni al vescovo di Basilea. Sul piano ecclesiastico M. dipendeva da Mett. In seguito all'incendio del villaggio (1854), alla separazione del villaggio superiore da quello inferiore a causa della linea ferroviaria Bienne-Berna (1864) e all'insediamento di impianti industriali (sapone, 1868; orologi, 1873; pianoforti, 1882; biciclette, 1894), il villaggio contadino divenne un sobborgo industriale. M. ha mantenuto fino a oggi il proprio com. patriziale e alcune ass. di quartiere.

Riferimenti bibliografici

  • P. Aeschbacher, Die Grafen von Nidau und ihre Erben, 1924
  • INSA, 3, 86