de fr it

Stechlenegg

Insediamento sparso e più tardi semi-Rhode nel com. di Gonten (AI), situato al confine con Appenzello Esterno. Nel ME il territorio, menz. la prima volta nel 1480, apparteneva dapprima al baliaggio di Hundwil poi alla Rhode superiore di Hundwil. Al momento della divisione del cant. Appenzello (1597), gli ab. catt. aderirono alle Rhoden interne. Nel 1598 gli ab. di S. vennero accolti, sul piano religioso e secolare, nella parrocchia di Appenzello. Dal 1648 fanno capo alla parrocchia di Gonten. La semi-Rhode S., che comprende il territorio di Lauftegg e parti di Hintergonten, non godette tuttavia mai di pari diritti e gli ab. di S. rimasero esclusi dal diritto d'uso dei beni comuni di Appenzello Interno. La Costituzione cant. del 1814 riunì S. con la semi-Rhode di Rinkenbach. Nel 1609 un trattato tra i due Appenzello garantì la libertà di residenza degli Appenzellesi nel territorio a confessione mista di S. Come in precedenza, i confini fondiari rappresentavano nel contempo i confini dei due semicant. Dal 1637, tuttavia, l'appartenenza territoriale all'uno o all'altro semicant. non poteva più essere cambiata con il passaggio di proprietà dei fondi. Solo nel 1851 in una conferenza dei delegati di entrambi i semicant. furono fissati definitivamente i confini; alcuni fondi finirono sotto l'autorità territoriale di Appenzello Esterno nel com. di Hundwil. Con la riorganizzazione di Appenzello Interno del 1872 la semi-Rhode perse la sua importanza politica e il suo territorio venne integrato nel nuovo com. di Gonten.

Riferimenti bibliografici

  • AppGesch., 1 e 3
  • I. Bischofberger, Grenzstreitigkeiten zwischen Appenzell Ausser- und Innerrhoden, [1990], 85-88
  • A. Weishaupt, Geschichte von Gonten, 2 voll., 1997