de fr it

Ghana

Carta di situazione Ghana © 2003 DSS e cartografia Kohli, Berna.
Carta di situazione Ghana © 2003 DSS e cartografia Kohli, Berna.

A partire dal 1828 alcuni membri della Missione di Basilea si stabilirono sulla Costa d'Oro, il futuro G., e si impegnarono nella lotta contro il commercio di schiavi sviluppando la formazione scolastica e professionale e introducendo, dal 1858, la coltura del cacao: attività che avrebbero prodotto durevoli effetti. Il G. è uno dei principali interlocutori commerciali della Svizzera in Africa (importazione di cacao, oro, ananas e legno; esportazione di macchinari e di prodotti chimici). Il volume degli scambi, stimato intorno ai 100 milioni di frs. nel 1960, è rimasto importante anche negli anni 1980-90, con l'insediamento di ist. bancari (UBS, SBS), industrie alimentari (Nestlé), tessili e dell'alluminio, soc. di commercio intern., di sorveglianza (SGS) e di trasporti (Saurer). Gli aiuti umanitari e la cooperazione allo sviluppo, relativamente limitati, sono finanziati da fondi pubblici e privati. Dal 1984 accordi bilaterali favoriscono le esportazioni della Svizzera e il suo contributo al risanamento finanziario del G., che applica scrupolosamente i piani di adeguamento strutturale elaborati dal Fondo monetario intern. Dopo aver riconosciuto l'indipendenza del G. (colonia britannica) il 6.3.1957, il Consiglio fed. e il governo del G. decisero di mantenere in vigore il trattato anglo-sviz. di amicizia, di commercio e di domicilio. Nel 1938 venne aperto ad Accra un consolato, divenuto consolato generale nel 1957 e ambasciata nel 1960, quando furono stabilite relazioni diplomatiche, con competenza estesa ad altri Stati dell'Africa occidentale (Togo, Liberia, Guinea, Mali, Sierra Leone). Negli anni 1930-40 si contavano un centinaio di Svizzeri in G., ca. 300 nel 1950 e oltre 600 nel 1960. Nel 1989 il numero degli Svizzeri in G. era diminuito a 184 (di cui 76 con doppia nazionalità, grazie ai matrimoni misti particolarmente numerosi); in seguito si è registrato nuovamente un incremento (272 Svizzeri nel 2004, di cui 141 con la doppia nazionalità). Le richieste d'asilo presentate da cittadini del G. in Svizzera sono passate da due nel 1980 a 450 nel 1990. La scuola sviz. ad Accra, inaugurata nel 1969, è l'unica del suo genere in tutta l'Africa subsahariana.

Riferimenti bibliografici

  • Documentazione del DFAE
  • E. A. Osafo, Der Beitrag der Basler Mission zur wirtschaftlichen Entwicklung Ghanas von 1828 bis zum Ersten Weltkrieg, 1972
  • F. Ehrler, Handelskonflikte zwischen europäischen Firmen und einheimischen Produzenten in Britisch Westafrika, 1977
  • C. Vogelsanger, Pietismus und afrikanische Kultur an der Goldküste, 1977
  • M. Gannon, «The Basle Mission Trading Company and British Colonial Policy in the Gold Coast 1918-1928», in Journal of African History, 24, 1983, 4, 503-515
  • P. Haenger, Sklaverei und Sklavenemanzipation an der Goldküste, 1997
  • R. Lenzin, Afrika macht oder bricht einen Mann, 1999
Link
Controllo di autorità
GND