de fr it

Swaziland

Carta di situazione Swaziland © 2007 DSS e cartografia Kohli, Berna.
Carta di situazione Swaziland © 2007 DSS e cartografia Kohli, Berna.

Il Consiglio fed. riconobbe l'indipendenza del regno dello S. (antica colonia britannica) nel 1968 e avviò relazioni diplomatiche l'anno successivo. Gli interessi sviz. nel Paese sono rappresentati dall'ambasciata di Pretoria. Il numero di Svizzeri residenti in S., in precedenza inferiore alla decina, passò a 51 nel 1981 e scese a 39 (di cui 18 con doppia nazionalità) nel 2010. All'inizio del XXI sec., la Nestlé vi gestiva una fabbrica di ananas in scatola. Gli aiuti umanitari, forniti da org. private, si limitavano a progetti puntuali (aiuto alimentare). Le relazioni bilaterali erano determinate dai rapporti con il Sudafrica. Nel 1986 due cittadini sviz. vennero rapiti in S. da militari sudafricani; grazie a un intervento diplomatico si giunse alla loro liberazione e alle scuse ufficiali da parte del ministro sudafricano degli affari esteri. Gli scambi commerciali erano molto ridotti. Nel 2010 le esportazioni sviz. ammontavano a 2,96 milioni di frs., le importazioni a 0,17 milioni.

Riferimenti bibliografici

  • Documentazione del DFAE

Suggerimento di citazione

Perrenoud, Marc: "Swaziland", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.01.2012(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/003468/2012-01-11/, consultato il 23.11.2020.