de fr it

AntonioRiva

21.7.1870 Lugano, 18.12.1942 Flüelen, catt., di Lugano. Figlio di Antonio Francesco, possidente, e di Agnese Grasselli, di Como. (1899) Maria Betty Bamberger, di Fürth (Baviera). Studiò diritto a Monaco di Baviera, dove si legò in amicizia con Giuseppe Motta, e Friburgo in Brisgovia, conseguendo il dottorato (1893) e il brevetto di avvocato e notaio (1896). Fu poi avvocato e notaio a Lugano. Membro del partito conservatore, nel 1896 si schierò insieme a Motta con i "giubiaschesi" (moderati), contrari alla politica intransigente di Gioachimo Respini. Fu municipale (1900-20) di Lugano, deputato al Gran Consiglio ticinese (1900-28, pres. 1914), Consigliere nazionale (1917-19) e Consigliere agli Stati (1923- 42, pres. 1933-34). Tenente colonnello della giustizia militare.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 755
  • Storia della famiglia Riva, 2, 1971, 356-372
  • A. Lepori, F. Panzera (a cura di), Uomini nostri, 1989, 71
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 21.7.1870 ✝︎ 18.12.1942

Suggerimento di citazione

Crivelli, Pablo: "Riva, Antonio", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.03.2010. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/003536/2010-03-12/, consultato il 11.04.2021.