de fr it

Thomas vonAlbertini

14.7.1829 Horn, 26.6.1921 La Punt-Chamues-ch, riformato, di La Punt-Chamues-ch. Figlio di Jakob, possidente e Landamano, e di Maria nata Giuliani. 1) Margreth von Albertini; 2) Eva Luisa von Albertini. Studiò diritto a Monaco, Gottinga, Heidelberg e Parigi. Proprietario terriero a La Punt, fu Landamano dell'Alta Engadina (1857-1859 e 1869-1871). A più riprese deputato al Gran Consiglio grigionese (1853-1855, 1861-1868, 1871-1875 e 1879-1893; presidente nel 1880), dal 1870 fu a capo della frazione liberale. Fu pure luogotenente del governo grigionese (Piccolo Consiglio, 1864-1868), di cui fece poi parte dal 1869 al 1870, membro della Commissione di Stato (1871-1875, 1880, 1882-1883) e giudice cantonale (1882-1899). In Consiglio nazionale, di cui fu membro dal 1893 al 1899, si situò nel centro liberale, schierandosi con i sostenitori della revisione della Costituzione federale del 1872-1874. Principale promotore delle costruzioni stradali sull'Albula e nella Bassa Engadina, fu uno dei primi uomini politici grigionesi che, invece di sostenere la ferrovia delle Alpi orientali, si adoperò per la costruzione di raccordi ferroviari che migliorassero i collegamenti interni, agevolando così l'agricoltura e il turismo.

Riferimenti bibliografici

  • E. Gruner (a cura di), L'Assemblée fédérale suisse 1848-1920, 1, 1966, 605
  • P. Metz, Geschichte des Kantons Graubünden, 2, 1991
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF