de fr it

Caspar deLatour

12.2.1827 Breil/Brigels, 21.2.1861 Coira, catt., di Breil/Brigels. Figlio di Caspar Theodosius (->). (1855) Juliana Wecker, figlia di Christian Joseph, Landamano. Cognato di Alois (->). Dopo le scuole cant. catt. di Disentis e Coira (1839-46), studiò diritto a Heidelberg e Bologna (1846-48) e divenne avvocato. Nel 1848-49 servì nell'esercito it. ad Ancona e Bologna. Fu deputato al Gran Consiglio grigionese (dal 1849), Landamano del circ. di Disentis (1853-55), Consigliere di Stato (1855-56), Consigliere agli Stati (luglio 1854-giugno 1855 e luglio-ottobre 1857) e Consigliere nazionale (1857-61; vicepres. alla fine del mandato). Nell'Assemblea fed. fece parte dello schieramento di sinistra. Nominato tenente colonnello nel 1860, fu ispettore nei cant. Appenzello, San Gallo e Glarona. Personalità di spicco dei catt.-liberali della Surselva, promosse la scuola cant. paritetica e la linea ferroviaria del Lucomagno, che non venne mai realizzata. Dal 1844 fece parte dell'ass. studentesca Zofingia.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 618 sg.
  • A. Collenberg, Die de Latour von Brigels in der Bündner Politik des 19. Jahrhunderts, 1982
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Collenberg, Adolf: "Latour, Caspar de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.11.2007(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/003573/2007-11-26/, consultato il 21.09.2020.