de fr it

WalterBissegger

5.10.1853 Bernrain (oggi com. Kreuzlingen), 30.4.1915 Zurigo, rif., di Bussnang e, dal 1899, di Zurigo. Figlio di Johannes, rettore dell'ist. di rieducazione per ragazzi di Bernrain. Ida Ryff, di Basilea. Dopo la maturità (1872), studiò teol. (un semestre), germanistica e storia a Basilea, e filosofia a Lipsia, conseguendo il dottorato nel 1877. Insegnante di scuola superiore, fu corrispondente da Basilea (1878-83), redattore della pagina estera (1883-85) e redattore capo (1885-1915) della NZZ. Cofondatore dell'Ass. della stampa sviz. (1883; pres. centrale dal 1892 al 1894), si impegnò per rendere più professionale la pubblicistica. Portavoce dei radicali, fece parte del legislativo della città di Zurigo (1892-1911, pres. nel 1899), e del Gran Consiglio cant. (1893-1915, pres. nel 1903-04). Quale Consigliere nazionale (1905-15), si occupò, tra l'altro, della riorganizzazione dell'amministrazione fed. e fu pres. della commissione per la creazione del parco nazionale. Pres. centrale del partito radicale democratico (1907-11), di tendenza progressista, B. considerava suoi alleati i liberali di sinistra (democratici). Fu favorevole a una politica sociale di ampio respiro e all'intesa con i socialisti, di cui però disapprovava la teorizzazione della lotta di classe e l'antimilitarismo; il suo obiettivo di rappacificazione tra le classi sociali sotto l'egemonia liberale naufragò tuttavia già prima dello scoppio della prima guerra mondiale. B. fu rispettato anche al di fuori del suo partito quale eminente pubblicista e riformatore convinto.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 52 sg.
  • E. Richner, W. Bissegger, Chefredaktor der Neuen Zürcher Zeitung von 1885 bis 1915, 1983
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF