de fr it

EduardSchäubli

2.3.1866 Lienheim (Baden, D), 15.11.1923 Bassersdorf, catt., dal 1889 di Nürensdorf. Figlio di Josef Scheuble, operaio tessile, e di Ursula Hügli. 1) Barbara Lina Wegmann; 2) Elise Hess, vedova Fischer. Giunto con i genitori in Svizzera nel 1875, crebbe in condizioni modeste a Bülach. Dopo la scuola magistrale di Küsnacht (ZH) fu insegnante a Nürensdorf e Wallisellen (1887-92). Al più tardi nel 1889 assunse il nome di S. Cofondatore del settimanale Die Glatt (1891), fu fondatore (1893), redattore e stampatore del suo supplemento Illustrirte Wochenblätter (in seguito Schweizer Familie). Membro dei democratici di sinistra, poi della Soc. del Grütli e del PS, sedette nel municipio di Bassersdorf (1905-15), nel Gran Consiglio zurighese (1907-20) e in Consiglio nazionale (1919-22, nel gruppo socialista). Duramente osteggiato dai socialisti più radicali perché fedele alla Soc. del Grütli, nel 1922 rinunciò a ricandidarsi. Fu membro delle commissioni di sorveglianza della scuola magistrale di Zurigo, del penitenziario zurighese e dell'azienda elettrica cant. Pubblicò un manuale per l'insegnamento della ginnastica.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/l'Assemblée, 1, 102 sg.
  • E. E. Sigg, Nationalrat E. Schäubli in Bassersdorf und seine Vorfahren in Lienheim, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.3.1866 ✝︎ 15.11.1923

Suggerimento di citazione

Peter-Kubli, Susanne: "Schäubli, Eduard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.07.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/003687/2011-07-12/, consultato il 04.03.2021.