de fr it

JakobVogelsanger

1.7.1849 Beggingen, 12.4.1923 Zurigo, rif., di Beggingen e Zurigo. Figlio di Jakob, agricoltore e giornaliero. 1) (1873) Rosine Susanna Steinemann; 2) (1879) Elisabetha Müller, figlia di Georg. Di origini modeste, lavorò come aiuto giardiniere a Wollishofen (1866-70). Nel 1868 aderì alla Soc. del Grütli e in seguito anche al PS. Fu collaboratore indipendente (dal 1868) e aiuto redattore (1870-72) dell'organo Der Grütlianer a Berna. Assistente presso una casa editrice bernese (1872-75), fu poi coredattore di Der Grütlianer a Winterthur (fino al 1878) e redattore principale a Berna, Coira e Zurigo (1878-92). Consigliere com. di Coira (1881-90), dopo il trasferimento a Oberstrass (1891) fu municipale di Zurigo (1892-1919), deputato al Gran Consiglio zurighese (1892-1905 e 1907-11) e Consigliere nazionale (1890-1905). Pres. della sezione grigionese della Soc. del Grütli (1887-89), fu tra i fondatori della cassa malati della soc. V., che prese parte al movimento democratico zurighese, quale redattore fu un esponente dell'ala sinistra della Soc. del Grütli. Tra i leader di quest'ultima, fu il primo socialista eletto in consiglio com. a Coira e in Consiglio nazionale, dove nel 1896 aderì al gruppo di politica sociale. A Zurigo riorganizzò la polizia dopo la fusione della città con i com. limitrofi (1893) e istituì l'ufficio delle tutele. La sua fedeltà alle posizioni grütliane gli costò il seggio al Consiglio nazionale e lo espose a critiche crescenti da parte del PS in merito alla sua attività di responsabile della polizia.

Riferimenti bibliografici

  • Der schweizerische Grütliverein, 1883
  • 35jährige Geschichte des Schweizerischen (Interkantonalen) Naturalverpflegungsverbandes (1887-1922), 1922
  • K. Bächtold, «J. Vogelsanger», in SchBeitr., 34, 1957, 242-248
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 121 sg.
  • M. Bundi, Arbeiterbewegung und Sozialdemokratie in Graubünden, 1981, 30 sg.
  • Gruner, Arbeiterschaft, 3, 752-754
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF