de fr it

ArthurChenevière

27.10.1822 Ginevra, 19.1.1908 San Remo, rif., di Ginevra. Figlio di Jean-Jacques-Caton (->) e di Andrienne-Constance Bourdillon. Susanne-Firmine, figlia di David-François Munier. Impiegato dal 1840 della Banca Bonna & Cie, C. fondò e diresse la Banca Chenevière (1868-90); fu inoltre amministratore della Cassa di risparmio, della Banca di Parigi e dei Paesi Bassi, e cofondatore della Deutsche Vereinsbank a Francoforte. Consigliere com. della città di Ginevra (1857-64), capo del partito indipendente opposto ai radicali di James Fazy, C. fu deputato alla Costituente cant. (1862), al Gran Consiglio ginevrino (1862-64, 1871-88) e al Consiglio nazionale (1878-84). La sua elezione al Consiglio di Stato contro James Fazy (21.8.1864) fu inizialmente invalidata; tale fatto fu all'origine della sanguinosa sparatoria di Chantepoulet (22.8.1864). Presiedette il Dip. delle finanze (1864-71) e riuscì a ristabilire il bilancio grazie soprattutto all'introduzione di nuove imposte.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BPUG
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 940
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Burgy, Etienne: "Chenevière, Arthur", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 14.07.2005(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/003858/2005-07-14/, consultato il 18.01.2021.