de fr it

AmédéeGirod

24.5.1835 Carouge (GE), 26.3.1905 Carouge, catt., di Carouge. Figlio di Jean Charles Etienne, commerciante, e di Louise Pitton. Celibe. Studiò al liceo e all'Univ. (diritto) di Ginevra. Avvocato dal 1862, fu giudice di pace a Carouge fino al 1870. Deputato radicale al Gran Consiglio ginevrino (1864-77, pres. 1870), fu eletto al Consiglio di Stato nel 1871 (Dip. di giustizia e polizia). Nel 1872 la sua elezione al Consiglio degli Stati non fu ritenuta valida. Spesso in disaccordo con Antoine Carteret, di cui non condivideva il radicalismo autoritario e anticlericale, fece parte con Henri Fazy dei moderati radicali che non ottennero seggi alle elezioni del Consiglio di Stato del 1875.

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 3, 477
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.5.1835 ✝︎ 26.3.1905

Suggerimento di citazione

Barrelet, Jacques: "Girod, Amédée", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 20.07.2004(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/003872/2004-07-20/, consultato il 26.01.2021.